Gianni Di Marzio: “Pedullà non fa testo”. E arriva la risposta: “Consulente di Zamparini, povero Palermo!”

Gianni Di Marzio: “Pedullà non fa testo”. E arriva la risposta: “Consulente di Zamparini, povero Palermo!”

Il botta e risposta tra Gianni Di Marzio, consulente personale di Zamparini, e Alfredo Pedullà.

10 commenti

Una spaccatura in seno al Palermo Calcio: da una parte Maurizio Zamparini e il suo consulente Gianni Di Marzio, dall’altra Paul Baccaglini.

Idee e profili differenti, specialmente per ciò che riguarda prossimo allenatore e nuovo direttore sportivo. L’imprenditore friulano avrebbe voluto portare in Sicilia Mauro Meluso del Lecce, ma questi ha rifiutato ufficialmente (approfondisci qui). Altro punto di vista, quello di Baccaglini che incontra Marcello Carli, ex direttore generale dell’Empoli.

Sullo sfondo una polemica a distanza tra Gianni Di Marzio, tuttora consulente personale e amico di Zamparini, e Alfredo Pedullà. Dalle parole del giornalista durante la trasmissione di ieri di Speciale Calciomercato su Sportitalia alla risposta di Di Marzio di questa mattina a Forza Palermo, per finire alla contro-replica di Pedullà.

“Gianni Di Marzio – scrive il giornalista – ha questa grande caratteristica: vuole fare mille cose. L’allenatore, il direttore generale, il giornalista pubblicista, l’opinionista. E anche il consulente. Di Zamparini. E’ stato lui, il tuttologo Di Marzio senior, il principale artefice del disastro Palermo: da De Zerbi a Faggiano, la lista sarebbe infinita. Continua a incidere, Zamparini si fida di lui ed è padronissimo, i soldi sono del patron e può anche scaraventarli dalla finestra. Ma siccome il tuttologo Di Marzio senior ci chiama in causa dicendo che non facciamo testo e che avrebbe risposto soltanto alle dissertazioni di Cucci e Sconcerti, diventa giusto sprecare un minuto del nostro prezioso tempo. Nessuno rinnega le lezioni di grandi direttori, l’umiltà primo comandamento, ma fanno testo soltanto le nostre notizie, i numeri, gli ascolti. I fatti. Gianni Di Marzio dovrebbe sapere che oggi non si gioca più per il pareggio, ma per i tre punti. Conta vincere. Gli 0-0 di vent’anni fa, lui li ricorda molto bene, sono vecchi e superati. Come la storia “ho scoperto Maradona”, acqua caldissima. Fino a quando il Palermo non cambierà registro e consulente è destinato a sprofondare. E siccome il periodo degli 0-0 è finito, giochiamo per vincere, ma con la schiena dritta. Di Marzio senior lo ricordi nelle sue molteplici comparsate televisive da consulente del Palermo. Intanto, fa testo soltanto Bruno Henrique, povero Palermo. E anche le telefonate affannate di vent’anni fa, quando c’era un problema da risolvere “amico mio…”. Magari ci ritorneremo presto. Povero Palermo…“.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gaetano Di Dato - 2 settimane fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Francesco Garofalo - 2 settimane fa

    Pedullà,Pedullà,Pedullààààà!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonio Cusumano - 2 settimane fa

    Povero Palermo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Francesco Lo Grasso - 2 settimane fa

    Sta volta Pedullà Pedullà Pedullaaaa dice il vero mi dispiace per di Marzio ma sta facendo danni enormi 10 a Pedullà 0 a di Marzio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Valerio Anastasio - 2 settimane fa

    Pedullà non dice altro che la verità. Quella confermata dai fatti: Di Marzio ha consigliato, e male, Zamparini per il proprio tornaconto personale. Zamparini in più occasioni ha dichiarato che Di Marzio è il suo primo consigliere. Vogliamo forse negare che sia la verità?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alessandro Lo Sasso - 2 settimane fa

    pedullà pedullà pedullà peeeduuullàa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Stefano Ralli - 2 settimane fa

    Perchè DiMarzio pochi giorni fa ha negato di avere rapporto con il Palermo se lo stesso Zamparini ha più volte affermato che è il suo primo
    Consigliere ? Ahi ahi ahi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Toni Mabbut - 2 settimane fa

    quello che fa testo e’ che siamo al 14 di giugno e ci sono 2 Palermo, quello col closing e quello senza. di quello col closing non sappiamo una mazza, di quello senza sappiamo che andra’ avanti con gli stessi presupposti visti finora, zero acquisti, cessioni di tutti i big e/o stipendi gravosi, un organico messo su tanto per dirsi nell’attesa che il Signore ce la mandi buona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Salvo Catalano - 2 settimane fa

    Pedullà, c’hai scassato la milinciana! I tuoi problemi con di Marzio risolviteli in privato, a noi interessa solo il calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Piero Cinzia Lo Iacono - 2 settimane fa

    Pedulla’ è veramente pessimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy