Giancarlo Gonzalez: “Palermo, vissuti mesi tragici. Fortunatamente siamo uomini prima che calciatori”

Giancarlo Gonzalez: “Palermo, vissuti mesi tragici. Fortunatamente siamo uomini prima che calciatori”

L’intervista al Pipo che è rientrato in Costa Rica per le vacanze.

Commenta per primo!

Una stagione in cui ha fatto registrare un netto calo prestazionale.

Fortunatamente per Giancarlo Gonzalez l’annata calcistica è terminata: una stanchezza – gioca ininterrottamente da tre anni – che si è palesata specialmente nell’ultimo periodo, in cui nonostante la rinascita del Palermo, è risultato essere tra i peggiori in campo.

Giancarlo Gonzalez non giocherà la Copa America, è un accordo con la Federazione. L’agente: “Il Pipo è stanco”

Stress mentale e fisico che lo hanno indotto a rinunciare a una particolarissima Copa America, quello del Centenario che nessun sud-americano vorrebbe mai disertare. Il tutto per un mese di vacanze con la sua famiglia che qualche mese fa ha accolto un bambino, Gioele. Intercettato dai cronisti al suo ritorno in Costa Rica, il Pipo ha tracciato un bilancio della stagione. “Abbiamo vissuto momenti tragici nell’arco di questa annata. Ad un certo punto ci siamo ritrovati a secco di vittorie per tredici turni consecutivi – ha ricordato -. Abbiamo cambiato troppi allenatori, troppi modi di lavorare, troppe differenze tra i sette tecnici che si sono susseguiti. Fortunatamente la squadra era fatta di uomini prima ancora che di calciatori e siamo riusciti a salvarci“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy