Gazzi saluta Palermo: “Annata complessa, dato il meglio di me. Spero l’ambiente ritrovi passione”

Gazzi saluta Palermo: “Annata complessa, dato il meglio di me. Spero l’ambiente ritrovi passione”

Il saluto del centrocampista Alessandro Gazzi al popolo rosanero e l’inizio della nuova avventura con la maglia dell’Alessandria.

4 commenti

Dalla risoluzione contrattuale con il Palermo alla nuova esperienza a tinta grigia.

Alessandro Gazzi riparte dalla Serie C, precisamente dall’Alessandria, società con la quale l’ex 14 rosanero ha firmato un contratto biennale. Finito ai margini della squadra, non convocato per il ritiro estivo di Bad Kleinkirchheim, Gazzi ha preferito la risoluzione consensuale del contratto, per decidere liberamente sul suo futuro. L’ok è arrivato nella giornata di martedì, con la firma sul contratto con i piemontesi, tramite il proprio sito ufficiale il centrocampista ha salutato così il popolo rosanero: “Inizia una nuova avventura. Voglio innanzitutto salutare tutti coloro che a Palermo hanno avuto fiducia in me e che hanno apprezzato il lavoro svolto durante lo scorso anno. E’ stata un’annata complessa nella quale nonostante tutto ho sempre cercato di mettere il meglio di me stesso. Auguro un in bocca al lupo per il nuovo anno ai miei ex compagni di squadra, nella speranza che l’ambiente rosanero ritrovi la passione affievolitasi negli ultimi anni”.

Ora riparto dalla categoria dove, 14 anni fa, ho iniziato il mio percorso calcistico. Ringrazio il presidente Di Masi, il direttore Sensibile e mister Stellini per avermi dato una nuova opportunità di crescita- ha concluso Gazzi, svelando il suo nuovo numero di maglia-. Abbandonerò per cause di forza maggiore il numero 14, sostituendolo con il 24 su una nuova maglia a tinta unica. Grigia“.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. A Palermo una squadretta così scarsa non si era mai vista. Neanche quando si stava in serie C.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Manlio Cassarà - 3 mesi fa

    DOVE???QUANDO???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Piero Barba - 3 mesi fa

    Se ha dato il meglio di sé e siamo finiti in B non oso immaginare se dava il peggio di sé

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nunzio Bonura - 3 mesi fa

    Forse volevi dire che hai dato il peggio in assoluto di TE come i tuoi emeriti e scarsi compagni di merende

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy