Gazzetta: “Palermo, non pensare di essere salvo. Rosa mai pericolosi, Schelotto in discesa. Antonelli sembrava CR7…”

Gazzetta: “Palermo, non pensare di essere salvo. Rosa mai pericolosi, Schelotto in discesa. Antonelli sembrava CR7…”

Palermo-Milan, l’analisi del match della ‘Rosea’.

2 commenti

“Come la Juve ha ri­pre­so a vo­la­re af­fi­dan­do­si alla si­cu­rez­za del 3-5-2, così il Milan s’è ri­mes­so a cor­re­re sem­pli­ce­men­te re­cu­pe­ran­do un 4-4-2 vin­ta­ge, forse, ma or­di­na­to ed ef­fi­ca­ce: tanto alla fine Bacca la mette den­tro e ri­sol­ve metà dei pro­ble­mi. Anche con­tro il Pa­ler­mo il co­lom­bia­no non per­do­na, come un cow-boy spie­ta­to di Ta­ran­ti­no: gol alla prima palla. Se poi Gol­da­ni­ga re­ga­la gen­til­men­te il più inu­ti­le dei ri­go­ri a Niang, esat­to: la par­ti­ta fi­ni­sce in cas­sa­for­te in poco più di mez­zo­ra, 0-2 e non c’è nean­che da dan­nar­si. Tanto l’elet­troen­ce­fa­lo­gram­ma del Pa­ler­mo è piat­to. To­tal­men­te piat­to”. Questa l’analisi de ‘La Gazzetta dello Sport‘ di Palermo-Milan, match giocato ieri sera al Renzo Barbera e valido per la ventitreesima giornata di Serie A. “In­som­ma, s’è ca­pi­to, non è l’esame da gran­di che ci si aspet­ta­va dopo il derby – im­ba­raz­zan­te la fa­ci­lità con la quale sono ar­ri­va­ti i tre punti – e le in­ter­ro­ga­zio­ni più serie sono ri­man­da­te ad altra data. Ma è la clas­si­fi­ca quel­la che conta. Vin­co­no le prime, sì, ma die­tro Em­po­li, Sas­suo­lo e Lazio stan­no ri­fia­tan­do e Mi­ha­j­lo­vic co­min­cia a ve­de­re l’Eu­ro­pa. In­ve­ce Sche­lot­to po­treb­be co­min­cia­re a pre­oc­cu­par­si: alle sue spal­le non si sono ar­re­si. E forse il tec­ni­co ar­gen­ti­no ci mette un po’ del suo in que­sta scon­fit­ta: con la com­pren­si­bi­le vo­glia di stu­dia­re, ag­giu­sta­re la scac­chie­ra tat­ti­ca e sor­pren­de­re. Dopo nean­che dieci mi­nu­ti, in­fat­ti, il 4-3-3 degli ul­ti­mi turni – in­ter­pre­ta­to molto li­be­ra­men­te da Va­z­quez, più tre­quar­ti­sta che ester­no – si tra­sfor­ma in un 4-2-3-1 più no­bi­le ma alla lunga meno utile. L’idea del tec­ni­co ar­gen­ti­no è chia­ra: li­be­ra­re il fan­ta­si­sta dalle cure di Kucka, che ha l’evi­den­te com­pi­to di ag­gre­dir­lo quan­do la sua ma­no­vra passa dal cen­tro, la­scian­do­lo più tran­quil­lo tra le linee – si legge -. Solo che così le di­stan­ze del Pa­ler­mo si al­lun­ga­no. Hi­l­je­mark, l’unico che col­le­ghi le gambe al cer­vel­lo, deve al­lar­gar­si, e il cen­tro­cam­po s’im­po­ve­ri­sce ter­ri­bil­men­te: Ja­ja­lo e Cho­chev, tro­va­te­ci un re­gi­sta tra i due per fa­vo­re, non pos­so­no reg­ge­re il con­fron­to con Kuc­ka-Mon­to­li­vo, quan­to meno per me­stie­re. […] Sor­ren­ti­no i mi­ra­co­li li fa, non però gli straor­di­na­ri. E anche il 2-0 co­mun­que ar­ri­va dall’en­tra­ta dall’altro lato di An­to­nel­li che, con­tro Stru­na, sem­bra CR7 per come s’in­fi­la: dalla re­spin­ta nasce il ri­go­re per lo scia­gu­ra­to brac­cio di Gol­da­ni­ga che aveva il tempo per ta­gliar­si i baffi men­tre rin­via­va. E due al 33’. Game over. […] Il Pa­ler­mo è in­ve­ce messo male. Dall’ar­ri­vo di Sche­lot­to è stata tutta una di­sce­sa: suc­ces­so con l’Udi­ne­se, pari con il Carpi e scon­fit­ta con il Milan che delle tre è la più dif­fi­ci­le, sì, ma af­fron­ta­ta nel peg­gio­re dei modi. Non c’è rea­zio­ne allo svan­tag­gio (una volta sotto il Pa­ler­mo non è mai riu­sci­to a vin­ce­re), non c’è grin­ta, il pres­sing è ap­pe­na ac­cen­na­to e la ma­no­vra si svi­lup­pa per ini­zia­ti­va dei sin­go­li. I li­mi­ti di­fen­si­vi sono evi­den­ti e Sor­ren­ti­no non potrà sem­pre na­scon­der­li, le ‘fol­lie’ di Gol­da­ni­ga pre­oc­cu­pan­ti. Urge un play perché Ja­ja­lo non lo è (Cri­stan­te?) e so­prat­tut­to chia­ri­re la si­tua­zio­ne Va­z­quez: che così, un po’ in­do­len­te e sem­pre lon­ta­no dall’area, può fare tutti drib­bling che vuole, e ri­ce­ve­re al­tret­tan­ti falli, tanto non è mai pe­ri­co­lo­so. Poi è anche vero che non c’è più Dy­ba­la ac­can­to, ma pen­sa­re di es­se­re salvi sa­reb­be un bel guaio”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ronemax - 12 mesi fa

    Ma siamo già salvi…. me l’ha detto gerolindo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabry Tery Falzone - 12 mesi fa

    e’ vero il palermo visto ieri e’ stato davvero scandaloso……E COMUNQUE GRADIREI NON RIVEDERE PIU’ STRUNA CON LA MAGLIA ROSANERO …..UN OFFESA PER NOI TIFOSI VERI….! ECCO PERCHE’ ANTONELLI SEMBRAVA CR7….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy