Gazzetta: Iachini-Zamparini, non è ancora finita. Verona-Palermo ultima chance per Ballardini. Le ultime

Gazzetta: Iachini-Zamparini, non è ancora finita. Verona-Palermo ultima chance per Ballardini. Le ultime

Le ultime sul futuro del tecnico romagnolo.

3 commenti

Prima l’esonero, poi la riconferma. Davide Ballardini è ancora – a tempo – il tecnico del Palermo. Sì, perché il suo futuro è tutt’altro che certo. Il mister di Ravenna ha diretto ieri il primo allenamento a Boccadifalco in vista della delicata sfida contro l’Hellas Verona e nella serata di ieri ha raggiunto, insieme alla squadra, Coccaglio, sede del ritiro rosanero. Maurizio Zamparini è stato chiaro: se Balla non farà risultato al Bentegodi è fuori dai giochi. Con l’ombra di Beppe Iachini che incombe – ancora una volta – sulla sua testa. L’allenatore di Ascoli Piceno – secondo quanto riferito da ‘La Gazzetta dello Sport’ – resta il candidato numero uno in caso di nuovo cambio in panchina. Infatti, il discorso tra il patron friulano e Iachini non è affatto chiuso. In caso di floo contro gli uomini di Delneri, Zamparini potrebbe convincersi ad avvicinarsi alle richieste dell’ex Samp. “Il fatto che non si sia ar­ri­va­ti alle vie le­ga­li pren­den­do le per­ples­sità dell’ex tec­ni­co come un ri­fiu­to è la con­fer­ma che il pa­tron lo con­si­de­ra come so­lu­zio­ne per ve­ni­re fuori da una si­tua­zio­ne cri­ti­ca – si legge – In realtà l’al­le­na­to­re, il cui con­trat­to scade in giu­gno, non ha detto no al pre­si­den­te, ha dato la sua di­spo­ni­bi­lità a tor­na­re, ma pre­ten­de delle ras­si­cu­ra­zio­ni per il raf­for­za­men­to dell’or­ga­ni­co, in­de­bo­li­to dalle ces­sio­ni di Ri­go­ni e Da­prelà e dalle esclu­sio­ni di Ma­re­sca ed El Kou­ta­ri”. Iachini pretende qualche elemento in più pronto per un campionato difficile come quello della Serie A, mentre Zamparini starebbe setacciando il mercato estero alla ricerca di nuovi giovani talenti. “Il dato cu­rio­so è che sono le stes­se ri­chie­ste di Bal­lar­di­ni, ma il nu­me­ro uno ro­sa­ne­ro non in­ten­de ac­con­ten­ta­re né l’uno né l’altro”, conclude il quotidiano.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. pablito - 1 anno fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pablito - 1 anno fa

    ragazzi per cambiare discorso, vi invito a guardare il video sul sito riguardante la migliore partita di Pastore a Palermo per capire quanto adesso siamo caduti in basso. Io mi sono addirittura commosso. Guardatelo. vi do direttamente il link:

    http://www.mediagol.it/palermo/video-javier-pastore-ricorda-i-fasti-rosanero-cinque-anni-fa-palermo-sampdoria-3-0/

    ditemi cosa ne pensate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Louie15 - 1 anno fa

      Che ne dobbiamo pensare, che se avessimo quella squadra adesso saremmo primi con un distacco di 620 punti dalla seconda e ci avrebbero regalato altri quattro scudetti sulla fiducia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy