Gasperini: “Zamparini, non hai giustificazioni. A Palermo ci misi del mio”

Gasperini: “Zamparini, non hai giustificazioni. A Palermo ci misi del mio”

Le parole del tecnico dei rossoblù che torna sulla sua esperienza in rosanero: “Mi dispiace per il presidente”

2 commenti

Gian Piero Gasperini, tecnico del Genoa, è tornato a parlare della sua esperienza al Palermo nella sciagurata annata 2012-13.

“Convinsi il presidente del Palermo a inserire nel contratto una norma anti esonero, ma non servì neanche quella. Zamparini ora è entrato in una situazione che è difficile commentare – ha spiegato l’allenatore di Grugliasco al ‘CdS’ -. Io mi ero ripromesso, per quieto vivere, di non allenare squadre presiedute da lui. Lui me lo chiese in un momento per lui difficile e io accettai. All’inizio andò bene, poi lui lasciò la società in mano ad altri, come Lo Monaco, e non ci riprendemmo più. Per onestà devo dire che io, in quelle settimane, vissi una situazione personale difficile. I miei genitori morirono uno dopo l’altro. Io ci avrò messo del mio, forse. Ma quello che è successo a me è poi successo a una miriade di miei colleghi, troppi. Ora mi dispiace per Zamparini, non ha più giustificazioni”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. vincenzo palumbo - 1 anno fa

    non mi spiegherò mai com’è che alleni a livello professionistico, questo è il vero scandalo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. f.bonanno-8_142 - 1 anno fa

    Purtroppo ne piange le conseguenze la piazza, che si sta incattivendo ed esponendosi a cattive figure. Io l’ ho sempre detto, ci sta che ci si ridimensioni. Che si retroceda, che si perda di brutto, ma il fatto che Zamparini, abbia distrutto l’ amore che lo legava a Palermo è la sconfitta più cocente, non glielo perdoneremo mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy