Galeoto ai tifosi: “La squadra non si salva da sola. I colpevoli vanno trovati solo alla fine”

Galeoto ai tifosi: “La squadra non si salva da sola. I colpevoli vanno trovati solo alla fine”

L’ex rosanero ha parlato della lotta salvezza nell’intervista al Giornale di Sicilia.

1 Commento

Francesco Galeoto non professa ottimismo.

L’ex rosanero, intervistato dal Giornale di Sicilia, non crede che la sua vecchia squadra abbia più possibilità delle altre di evitare la retrocessione. “Carpi, Palermo e Frosinone hanno il trentatré per cento di possibilità, a testa, di salvarsi – ha dichiarato Galeoto -. Penso che la lotta per non retrocedere sia limitata a queste tre squadre, due andranno giù col Verona. Tutti i cambi d’allenatore hanno rovinato la tranquillità della stagione. Conosco Iachini e con lui, a quest’ora, il Palermo avrebbe qualche punto in più. Purtroppo è successo quel che è successo, soprattutto il mercato di gennaio, con la cessione di Rigoni, una mossa pessima. Il Carpi delle ultime settimane può fare paura, ma non bisogna sottovalutare il Frosinone, tanto più che fra qualche settimana ci sarà lo scontro diretto in casa loro. Quando si lotta per non retrocedere e si arriva alle ultime giornate la grinta e la corsa sono più decisive della tecnica. Per salvarsi la strada da seguire è quella del sacrificio. Non deve impegnarsi solo la squadra, ma anche la tifoseria. Noi palermitani, al di là di tutto, dobbiamo stare vicini alla squadra, che ne ha bisogno, e andare allo stadio. I conti, eventualmente, si faranno alla fine, quando sarà giusto individuare i colpevoli di una stagione balorda”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. joerosanero - 12 mesi fa

    individuare i colpevoli alla fine?è da luglio che si sa che il colpevole e zamparini e per elencare tutti gli errori fatti dal presidente ci vuole mezza giornata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy