Futuro Palermo, Zamparini cinque giorni fa: “Il 20 luglio cordata cinese presenterà progetto su nuovo stadio e centro sportivo”

Futuro Palermo, Zamparini cinque giorni fa: “Il 20 luglio cordata cinese presenterà progetto su nuovo stadio e centro sportivo”

Il patron aveva annunciato, pochi giorni fa, che oggi una cordata cinese avrebbe presentato la proposta per i due impianti che l’imprenditore friulano (per diverse ragioni) non è riuscito fin qui a realizzare.

4 commenti

Nel suo ultimo blitz al campo della SportArena (dove si svolgono gli allenamenti del Palermo di Ballardini) Maurizio Zamparini non aveva saputo definire le tempistiche esatte relative alla cessione della società, ma aveva fornito una data precisa ai cronisti presenti in Carinzia.

“Il 20 luglio una cordata cinese verrà a presentare una proposta per la costruzione dello stadio e del centro sportivo. E poi, per la cessione della società non c’è fretta”.

Un giorno, quello indicato dal patron friulano, che è già arrivato. Il gruppo imprenditoriale asiatico – quello a cui Zamparini vorrebbe cedere le quote societarie del Palermo, anche per avere la possibilità di rimanere presidente onorario dei rosa per almeno un altro anno ancora – sembra essere nettamente in vantaggio sul team di investitori statunitensi rappresentati da Frank Cascio. “La sua lettera d’interesse mi è arrivata, sono io che tardo ad inviargli i dati – aveva detto Zamparini venerdì 15 luglio -. Non abbiamo nessuna urgenza. Il Palermo, anche in virtù della cessione di Vazquez, è una società che ha un’ottima liquidità. Futuro società? Non ho fretta di vendere, non ho bisogno di cedere le quote del club per il nostro bilancio. Se vendo, è per trovare un nuovo gruppo finanziario che faccia la storia del Palermo e la migliori il più possibile. Le credenziali non le devo dare io, ma me le devono dare loro. A me non basta il nome ‘Cascio’, interessa sapere che forza economica ha colui con cui vado a parlare. La cordata cinese? Loro hanno una forza incredibile. Il 20 luglio verranno a presentare la loro proposta per la costruzione dello stadio e del centro sportivo. E poi, per la cessione della società non c’è fretta. I cinesi hanno bisogno dell’approvazione del Governo di Pechino, perciò io andrò in Cina con un politico italiano per fare il contratto e chiudere tutto. Poi dovranno passare sei mesi per definire tutto, però intanto l’accordo mi risolleverebbe il morale perché intanto potrei spendere di più nel Palermo“. Dichiarazioni del presidente estrapolate dall’articolo di Mediagol.it: Zamparini (integrale): “Calciomercato, futuro Palermo e caso Mascardi. Volerò in Cina, Borriello sì, Pinilla no. Lazaar-Gonzalez e Goldaniga…”

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. spargi49 - 5 mesi fa

    I cinesi aspettando seduti sulla sponda del fiume che passi ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. enzo - 5 mesi fa

    Quello che dice il Presidente, di cui oramai possono essere colti solo i cocci dell’essere umano, non ha alcun senso nè riscontro. E’ li solo per raccattare il più possibile in funzione di interessi personali
    Purtroppo andrà così ancora per molto. Rassegnamoci e speriamo…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Aurelio Daidone - 5 mesi fa

    per caso è in corso la campagna abbonamenti??? VECCHIO VOLPONE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mark Williams - 5 mesi fa

    grande zampa..te ne hanno dette di tutti i colori..uara la fari cuaciri a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy