Foschi: “Con Zamparini ci scriviamo, vi spiego perché ho scelto di lasciare il Palermo”

Foschi: “Con Zamparini ci scriviamo, vi spiego perché ho scelto di lasciare il Palermo”

L’intervista all’ex direttore sportivo del Palermo, Rino Foschi: “Mi sarebbe piaciuto stare al fianco di Zamparini, ma solo al suo”.

1 Commento

Diciotto giorni soltanto alla guida del mercato del Palermo, in cui ha collezionato appena una cessione e tre affari saltati (Borriello, Cigarini e Pinilla).

Rino Foschi, dopo aver rassegnato in estate le dimissioni da direttore sportivo del Palermo, ha scelto di tornare al Cesena. Intervenuto ai microfoni de ‘Lalaziosiamonoi.it’, il dirigente romagnolo è tornato a parlare della scelta di lasciare per la seconda volta i rosanero.

“Questa estate mi ero riavvicinato al Palermo. Dopo tanti anni volevo ripetermi e fare ancora bene, ma non c’erano le condizioni per far questo. Conosco Zamparini: mi sarebbe piaciuto stare al suo fianco, ma solo al suo – ha spiegato Foschi -. Non faccio nomi, ma quando mi sono accorto che non sarei stato il Foschi di allora ho scelto di non andare avanti. Non porto la valigia ad altre persone, porto solo le mie idee. Con Zamparini invece tutto ok. Ci stimiamo, abbiamo due caratteri simili e ci scriviamo. L’ho fatta grossa questa volta, ma c’è da dire che mi sono dimesso. Gli è volata qualche parola di troppo, ma io gli vorrò sempre bene”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cesare Iascy - 2 settimane fa

    L’amore non è mai finito…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy