Foschi ci prova con Gnoukouri. Renzetti e Di Francesco lontani. Due gli arrivi certi

Foschi ci prova con Gnoukouri. Renzetti e Di Francesco lontani. Due gli arrivi certi

Il punto sul mercato rosanero a meno di due settimane dall’apertura ufficiale della sessione estiva.

1 Commento

Chi si aspettava che con la conclusione della telenovela legata al ritorno di Foschi il mercato del Palermo immediatamente decollasse è rimasto deluso.

DUE ARRIVI CERTI – Al momento le uniche certezze per la prossima stagione sono gli arrivi di Embalo e Nestorovski, uno di ritorno dal prestito, l’altro un acquisto già formalizzato da mesi. Insomma, non esattamente una scossa d’adrenalina nelle soleggiate giornate palermitane, ma comunque due innesti che potrebbero rivelarsi preziosi. Embalo torna in rosa rigenerato, infatti, agli ordini di Boscaglia l’esterno guineense ha segnato 5 gol, firmato 11 assist e si è  segnalato come una delle sorprese più belle del campionato cadetto. Dovrebbe trovare posto nel 3-4-3 di Ballardini giocando sul versante sinistro del tridente d’attacco, mentre al centro potrebbe trovare proprio Nestorovski. Il croato è un investimento molto interessante del Palermo, il cui acquisto in Croazia ha destato un certo scalpore: è costato pochissimo, nonostante avesse segnato valanghe di gol e la cosa non è stata presa bene dai tifosi e dalla stampa del posto. Sia chiaro, tecnicamente è ancora tutto da valutare a certi livelli, potrebbe diventare un vero e proprio colpaccio di mercato, oppure uno dei tanti bidoni stranieri che affollano le squadre del nostro campionato, ma le statistiche (25 gol in 33 partite) sono promettenti. Due volti nuovi in organico, ma ancora c’è tanto da fare per costruire il Palermo della prossima stagione. Da qui a fine agosto cosa c’è da aspettarsi?

DIFESA – In  porta si muove poco o nulla, probabile che il Palermo resti vigile per cogliere una buona occasione per coprirsi con un secondo d’esperienza, ma senza fare follie. Il titolare, come è noto, dovrebbe essere Posavec, arrivato a gennaio e (secondo Zamparini) già pronto per ereditare i guantoni di Sorrentino. Al centro della difesa, visto il buon finale di stagione di Cionek, Vitiello e Gonzalez e l’importanza strategica di Goldaniga, arriverà qualcuno solo se si troverà il profilo giusto che faccia la differenza. Sintomatico in questo senso il fatto che tra i tanti nomi accostati ai rosanero in queste prime settimane di mercato non ci sia nemmeno un centrale di difesa. Qualcosa potrebbe cambiare in caso di cessioni al momento non previste (Gonzalez e Goldaniga hanno però abbastanza mercato). Inoltre, partirà Lazaar, per questo è scontato l’intervento sul mercato per sistemare l’organico difensivo sulla fascia sinistra. Perso Renzetti, che al momento è in vacanza in America ma al suo ritorno dovrebbe firmare col Genoa, i radar sono puntati su Davide Brivio, classe ’88 dell’Atalanta già accostato ai rosa nelle scorse sessioni di mercato. Il difensore atalantino, dotato di forza fisica e ottimo tiro da fuori, potrebbe essere il giusto acquisto per far fronte all’addio di Lazaar, i rosa dovranno stare attenti alle altre squadre interessate al terzino della “Dea”.

CENTROCAMPO – Più spazio di intervento Rino Foschi ce l’avrà a centrocampo, dove l’addio di Maresca e la possibile cessione di Hiljemark rendono necessaria una piccola rivoluzione. Di sicuro arriverà un regista. Valdifiori oggi ha rifiutato il Cagliari in attesa di un’offerta migliore, non vuole lottare per la salvezza e di conseguenza è improbabile che accetti un eventuale accordo col Palermo. Complicata anche la pista Cigarini, sembra più praticabile l’ipotesi Tachtsidis. Il greco costa meno, ma il Genoa non è sicuro di cederlo, inoltre ha tante pretendenti, in primis il Bologna che cerca il successore di Diawara. Scozzarella del Trapani rappresenterebbe l’opzione low cost, ma a 28 anni non garantirebbe ai rosanero la possibilità di una plusvalenza. Ieri Foschi ha incontrato gli uomini dell’Inter e pare si sia parlato di Gnoukouri, centrocampista ivoriano dell’Inter di soli 19 anni che si è già messo in mostra in prima squadra in più di un’occasione. Giovane e di talento, difficilmente potrà andar via da Milano se non a titolo temporaneo (e questo potrebbe rappresentare un ostacolo per il buon esito della trattativa).

ATTACCO – I rosanero hanno già aggiunto qualcosa al reparto offensivo, gli unici due innesti, infatti, sono proprio Embalo e Nestorovski, un esterno d’attacco e una punta centrale. Foschi però non si fermerà, perché per giocare a tre davanti c’è bisogno di almeno un altro esterno, se non due. Si è parlato di Ciano e Ricci, mentre sta sfumando l’ipotesi Di Francesco (vicino al Bologna via-Juve). Qualora partisse Gilardino arriverebbe un altro attaccante affidabile ed esperto. Borriello piace, ma non solo al Palermo. Negli ultimi giorni, inoltre, sarebbe tornata calda la pista che condurrebbe al pallino di Gianni Di Marzio, Walid El Karti, talentuosa seconda punta classe ’94 di proprietà del Wydad Casablanca, che potrebbe raggiungere la Sicilia insieme al compagno di squadra, Reda El Hajhouj.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pippo Lo Cascio - 1 anno fa

    Un mercato privo di importanza, sparagnino, senza alcuna ambiZione se non salvarsi all’ultimo minuto all’ultima giornata. Questo signore solo una cosa potrebbe fare sensata: vendere a qualcun altro la società : per ritrovare l’entusiasmo perso con zamparini. I tifosi intanto provino a non fare abbonamenti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy