Foschi: “Alcune ammonizioni erano evitabili. Espulsione Nestorovski? Non era il caso di comportarsi così”

Foschi: “Alcune ammonizioni erano evitabili. Espulsione Nestorovski? Non era il caso di comportarsi così”

“Entrambi i centrali sapevano di essere diffidati e se il primo viene ammonito, il secondo deve stare più attento”

Parla il presidente.

Dopo il pareggio per 1-1 in trasferta contro il Cosenza, il Palermo tornerà immediatamente in campo mercoledì alle 21 contro il Pescara. Una sfida nella quale i rosanero dovranno fare a meno di pedine importanti come Bellusci, Rajkovic e Nestorovski. I primi due sono stati ammoniti nel corso del match contro i calabresi ed erano diffidati, il macedone invece è stato espulso a seguito di un comportamento irrispettoso nei confronti del direttore di gara. Intervistato da Il Giornale di Sicilia, il presidente del Palermo, Rino Foschi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito alle numerose assenze in vista del match contro gli abruzzesi: “Ammonizioni? Alcune potevano essere evitabili, specialmente in difesa. Entrambi i centrali sapevano di essere diffidati e se il primo viene ammonito, il secondo deve stare più attento. In questo momento abbiamo la retroguardia decimata, pur con il massimo rispetto per chi giocherà a Pescara. L’espulsione di Nestorovski non mi ha fatto proprio arrabbiare, però non era il caso di comportarsi così con l’arbitro, da capitano e con un’ammonizione già presa. Non è però il caso di parlare di multe: è stato un momento particolare e posso anche capirlo. Non posso accettarlo del tutto perché eravamo ormai nel recupero e così facendo mancherà nella prossima partita. Questo significa tanto per noi“.

PER LA PRIMA PARTE DI INTERVISTA CLICCA QUI (Foschi: “Squadra cattiva solo a tratti, ecco cosa non ha funzionato a Cosenza. Le prossime tre gare…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy