Foggia-Palermo, modulo ed interpreti: tutti i dubbi di Tedino. Le probabili formazioni…

Foggia-Palermo, modulo ed interpreti: tutti i dubbi di Tedino. Le probabili formazioni…

Trasferta insidiosa per la compagine rosanero ancora alla ricerca del primo successo stagionale: confermata la difesa a tre, Tedino dovrà sciogliere ancora le riserve, in materia di schieramento e uomini, in mezzo al campo e nel reparto avanzato…

Partenza diesel, due pari in altrettante gare caratterizzate da prestazioni tutt’altro che convincenti.

Il Palermo vuole utilizzare la sosta legata agli impegni delle Nazionali come ideale spartiacque per regalare un nuovo inizio alla sua stagione calcistica. Pur mantenendo viva l’attenzione in sede di giustizia sportiva e ordinaria, con il club che, forte del provvedimento emesso dal Collegio di Garanzia del Coni sul caso Frosinone, prosegue la battaglia a tutela dei propri diritti, urge pensare alle questioni di campo.

La trasferta in quel di Foggia nasconde infatti numerose insidie di natura tecnica, psicologica ed ambientale.

La sfida dello “Zaccheria” costituirà un banco di prova arduo per la compagine di Tedino chiamata ad affrontare un avversario tosto, di buona levatura sul piano tecnico e capace di elevare ulteriormente gli abituali standard di rendimento tra le mura amiche.

Il tecnico rosanero dovrà curare minuziosamente ogni dettaglio, di matrice tattica, tecnica e mentale, per riuscire a portare a casa punti preziosi e, possibilmente, centrare il primo successo della stagione.

Il lavoro svolto in queste ultime settimane fornisce un indirizzo piuttosto chiaro sul piano tattico: la difesa a tre torna un dogma imprescindibile, almeno in termini di schieramento iniziale, in virtù di varie e significative contingenze.

L’abbondanza di centrali di livello sul piano tecnico e dell’esperienza in categoria, la familiarità ormai acclarata della squadra con un dispositivo tattico perpetrato da oltre un anno, stato di forma ed attitudini degli esterni in organico, la condizione fisica generale del gruppo. Tutti elementi da tenere nella massima considerazione che suggeriscono all’ex allenatore del Pordenone di accantonare momentaneamente le velleità di rivoluzione strategica paventate in ritiro.

Brignoli, nonostante le incertezze mostrate nelle prime uscite ufficiali, resta il titolare tra i pali.

Il terzetto difensivo vede in Bellusci e Rajkovic due perni inamovibili. Una volta recuperata appieno la condizione atletica, sarà Aljaz Struna a completare il pacchetto nel ruolo di centrale di regia. Lo sloveno potrebbe conquistare una maglia da titolare già contro il Foggia, con Szyminski che rischia concretamente di accomodarsi in panchina.

Salvi e Mazzotta saranno gli interpreti deputati allo svolgimento delle due fasi di gioco, spinta e copertura, sulle corsie laterali. Già in zona nevralgica abbondano i dubbi i termini di schieramento ed interpreti per il tecnico rosanero.  Nel caso in cui Tedino optasse per un 3-5-1-1, con tanto di linea mediana a tre, Jajalo e Murawski sarebbero certi di una maglia, Haas e Fiordilino si giocherebbero l’ultimo posto disponibile per completare il reparto. Nell’eventualità di 3-4-2-1 (doppio trequartista) Jajalo-Murawski formerebbero il tandem di interni titolare, con Trajkovski e Falletti (o Embalo) alle spalle di uno tra Puscas e Nestorovski.

La condizione atletica non perfetta delle prime punte, il rumeno ha subito una botta in settimana e si è allenato a parte, il macedone lavora in modo graduale alla ricerca della brillantezza perduta, rende altamente improbabile il ricorso allo schieramento in coppia dei due attaccanti.

Si va verso il 3-5-1-1 con una linea mediana più folta e la conferma di Trajkovski a supporto di un unico terminale di riferimento che, salvo sorprese dell’ultima ora, dovrebbe essere Puscas con Nestorovski pronto a subentrare in corsa. 

Di seguito le probabili formazioni del match che andrà in scena allo stadio “Pino Zaccheria” di Foggia domenica 16 settembre alle ore 21.

Foggia – (3-5-2) Bizzarri, Tonucci, Camporese, Lo Iacono (Martinelli);Zambelli, Agnelli, Carraro, Chiaretti, Kragl; Cicerelli, Mazzeo.  Allenatore: Grassadonia 

Palermo – (3-5-1-1) Brignoli, Bellusci, Struna, Rajkovic; Salvi, Jajalo, Murawski, Fiordilino (Haas), Mazzotta; Trajkovski, Puscas(Nestorovski). Allenatore: Tedino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol