Fiorino Pepe-Mediagol: “Zamparini, non devi vendere Belotti, farà 30 gol con Vazquez. Maresca out? Ci può stare. E quella partita rubata…”

Fiorino Pepe-Mediagol: “Zamparini, non devi vendere Belotti, farà 30 gol con Vazquez. Maresca out? Ci può stare. E quella partita rubata…”

“Andrea Belotti non va ceduto, senza ‘se’ e senza ‘ma’. Ne sono convinto”. Non ammette alternative Fiorino Pepe, libero del Palermo degli anni ’70. In un’intervista rilasciata in esclusiva ai.

Commenta per primo!

“Andrea Belotti non va ceduto, senza ‘se’ e senza ‘ma’. Ne sono convinto”. Non ammette alternative Fiorino Pepe, libero del Palermo degli anni ’70. In un’intervista rilasciata in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it direttamente dalla sede trentina del ritiro dei rosanero, Pepe ribadisce la sua idea a proposito del Gallo. “Secondo me Andrea deve rimanere in rosa perché questo sarà il suo anno. Se gioca con continuità, fa tranquillamente 15 gol in stagione. Però deve essere schierato titolare – dice -. E’ un attaccante che va su tutti i palloni, non dà nulla per perso, è forse fisicamente. Mi ricorda vagamente Chinaglia come giocatore: è meno grosso di lui, ma si sacrifica tanto per la squadra. Secondo me se lo tiene per un altro anno, Zamparini può creare una importante plusvalenza nel 2016″.

Intervista realizzata da Claudio Scaglione

I preferiti di Iachini – “Tra i giocatori del Palermo che seguo maggiormente, c’è sicuramente Franco Vazquez, uno di quelli capaci di tirar fuori magie assolute. Poi, essendo bergamasco, il mio preferito è Andrea Belotti. Ricordo che tre anni fa lo portai io a Cervia in occasione di un raduno della Nazionale Italiana Under-20. Già all’epoca avevo intuito che sarebbe potuto diventare un bomber”.

La coppia basta? – “Secondo me quella composta da Belotti-Vazquez è già una bella coppia, quindi non comprerei un altro attaccante: se il Mudo e il Gallo giocheranno sempre, secondo me si parlerà di un duo d’attacco da trenta gol stagionali. Il Palermo deve puntare su di loro: Vazquez è forte tecnicamente, Belotti è uno che non molla mai. Secondo me già così l’attacco rosa è a posto”.

Struna e Lazaar – “L’anno scorso sono rimasto impressionato da Struna. L’anno scorso ho assistito a diverse gare del Carpi e Aljaz mi ha colpito particolarmente. Appena l’ho notato, ho chiesto di quale squadra fosse il cartellino e mi hanno detto che era del Palermo. Oltre al difensore sloveno, mi piace molto Rigoni, Lazaar, un terzino che ha gamba e un discreto piede“.

Maresca out? “Maresca ai margini del progetto tecnico? E’ difficile dirlo. Secondo me se Zamparini punta sui giovani, è giusto così. E’ la politica della società. I giovani costano di meno e hanno futuro. Se l’intenzione del Palermo è di puntare sui ragazzini, Maresca è di troppo”.

Ricordi del ’74 – “Mio ricordo della finale di Coppa Italia contro il Bologna nel ’74? L’istantanea che ho in mente è che ero in tribuna, perché avevo appena avuto un grosso problema col menisco. Però in quella stagione riuscii ad essere uno dei protagonisti in virtù di tre reti siglate in campionato. Quella partita ce l’hanno rubata, perché diciamocela tutta, è stata una rapina a mano armata: avevamo dominato letteralmente. Purtroppo ci hanno fischiato contro un rigore al 90′ che non esisteva. Il ricordo più bello è che quando siamo tornati a Palermo all’una di notte, c’erano quasi duemila persone ad aspettarci all’aeroporto con una coppa finta costruita da loro: avevano capito che eravamo stati derubati”, conclude Fiorino Pepe ai microfoni di Mediagol.it.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy