FIORENTINA-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

FIORENTINA-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

Giusto sottolineare i demeriti del Palermo ma ancora più corretto elogiare i meriti degli avversari. La Fiorentina oggi ha avuto più voglia di vincere rispetto ai rosa che sono sembrati meno affamati di altre partite. La corsa verso la salvezza continua nonostante il 4-3 del Franchi. Iachini dalle sconfitte ha sempre dimostrato di saper trarre preziosi insegnamenti, quindi forse andrebbe persino ringraziato Montella per aver messo a nudo i difetti dei rosanero. Adesso testa alla sfida interna di sabato sera contro la Roma per chiudere al meglio il girone d’andata.

SORRENTINO 5,5 sbagliato aspettarsi sempre i miracoli, ma bisogna ammettere che in un paio di occasioni è mancata la reattività di altre partite.

MUNOZ 5,5 soffre il moto perpetuo del reparto avanzato di Montella risultando spesso spaesato e fuori dalla diagonale difensiva.

GONZALEZ 6 prova a tenere unita la difesa ma finisce per essere travolto dall’onda viola.

FEDDAL 5 un paio di buone chiusure su Gomez ma troppe disattenzioni e poca cattiveria agonistica. Arrugginito.

MORGANELLA 5,5 soffre la dinamicità di Pasqual e Quadrado ma ha il merito di crederci fino all’ultimo minuto correndo a tutto campo.

RIGONI 5,5 gioca a torello col centrocampo della Fiorentina finendo per essere escluso dalla fase di impostazione ed eluso in copertura. BOLZONI (dal 35′ s.t.) S.V.

MARESCA 5,5 un tempo e una manciata di minuti prima di essere sostituito per evidente differenza di passo rispetto agli avversari. Montella ordina il raddoppo costante sull’ex Samp che non riesce a dettare i tempi come in altre occasioni.

  • QUAISON 7- due gol di rapina e tanta corsa sui portatori di palla che sul finale sono costretti a continui rilanci lunghi. La sua lucidità e freschezza atletica saranno fondamentali nel girone di ritorno.

BARRETO 5,5 anche lui come Rigoni viene attratto nella trappola del centrocampo viola che lo tiene lontano dal cuore del gioco.

LAZAAR 5,5 Joaquin e Fernandez fanno il bello e il cattivo tempo sulla fascia del marocchino, ma oggi probabilmente non sarebbe stato facile nemmeno per Balzaretti.

  • EMERSON 6 (dal 17’ s.t.) Iachini lo butta in campo per aumentare lo spessore in fase difensiva sulla sinistra, e il brasiliano (21 anni ad agosto) gioca con personalità senza correre troppi rischi.

VAZQUEZ 5,5 spesso sembra caracollare in campo risultando avulso dal gioco, salvo poi inventarsi la giocata che però oggi non risulta mai decisiva.

BELOTTI 6,5 titolare per l’infortunio di Dybala, gioca una partita di sacrificio correndo ininterrottamente per la squadra. Dai suoi piedi arriva l’assist per Quaison, il fallo da rigore e la successiva trasformazione. Certezza.

IACHINI 6,5 imposta la partita in un modo, ma prima dell’inizio è costretto a rivedere tutto per l’infortunio di Dybala. La mossa Quaison tiene accesa la fiammella della speranza che viene spenta dalla voglia di vincere della squadra di Montella. Non vi sono dubbi che questa sconfitta sarà propedeutica per il prosieguo del campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy