Esclusiva, Baccin: “Tutto sui rinnovi. Con Barreto ok, col Mudo quasi. Svelo futuro Dybala, Munoz…”

Esclusiva, Baccin: “Tutto sui rinnovi. Con Barreto ok, col Mudo quasi. Svelo futuro Dybala, Munoz…”

Chiarezza, trasparenza e maturità. Dario Baccin sta rivelandosi una scoperta interessante per il Palermo del patron Maurizio Zamparini. Il nuovo responsabile dell’area tecnica del club.

Commenta per primo!

Chiarezza, trasparenza e maturità. Dario Baccin sta rivelandosi una scoperta interessante per il Palermo del patron Maurizio Zamparini. Il nuovo responsabile dell’area tecnica del club rosanero, alla prima esperienza da dirigente di una prima squadra (fino a pochi mesi fa si occupava del settore giovanile), ha mostrato sin qui dimestichezza nell’affrontare situazioni delicate e nello svolgere i compiti richiesti. Rinnovi di Munoz, Barreto e Ujkani, prolungamenti per gli argentini Dybala e Vazquez, risoluzione dei problemi d’inserimento dei nuovi arrivati. Diversi gli esami per Baccin che, in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, ha tracciato un bilancio del lavoro compiuto da quando, a seguito della disfatta di Empoli, è subentrato a Franco Ceravolo.

Intervista realizzata da Leandro Ficarra

“Barreto e Vazquez fondamentali. Noi alla pari con chiunque”
“Le assenze di Barreto e Vazquez pesanti col Torino? Sono due giocatori importanti per qualunque squadra di questa Serie A, di sicuro sono state assenze importanti, ma chi ha giocato ha fatto il proprio dovere. La partita col Torino si inserisce in un percorso di crescita importante che la squadra sta avendo. C’è stata la possibilità di vincere la partita, ma il Torino è pur sempre una squadra che gioca le coppe, costruita per obiettivi diversi rispetto ai nostri. E’ una grande soddisfazione constatare di essere in grado di giocarcela con chiunque. Non è una cosa scontata in Serie A”.

“Vi racconto mio impatto con la squadra”
“Le sensazioni avute dalla squadra nel giorno del mio insediamento? Beh, positive. Poi, chiaramente, bisogna chiedere ai miei interlocutori. Però posso dire di essermi calato in questa realtà con umiltà e con la massima trasparenza. Consapevole di quello che posso dare e di quello che è stato il mio lavoro a Palermo negli anni precedenti. Mi sono sentito a mio agio da subito. Non ho niente da inventare e da scoprire. Mi sono messo a disposizione di società, giocatori e allenatore portando le mie caratteristiche e le mie idee. Il primo pezzettino di strada è stato molto positivo, ma siamo ancora all’inizio e non si è fatto ancora nulla”.

“Palermo, attento. Sassuolo mi piace molto”
“La partita col Sassuolo è molto difficile, contro un organico di primo livello, costruito per altri obiettivi rispetto ai nostri. Mi piace molto l’organico a disposizione di Di Francesco, mio ex compagno di squadra. Ci auguriamo il risultato sia positivo, ma dobbiamo continuare sulla strada tracciata, dando seguito alle buone prestazioni. Con le nostre doti tecniche possiamo giocarcela con chiunque”.

“Come gestire Dybala. In settimana incontro i suoi agenti”
“Come gestire uno come Dybala? Ho la fortuna di avere a che fare con un giocatore per bene, molto umile, con dei valori importanti e con alle spalle una società di un certo livello. Sul suo rinnovo? In questo momento stiamo lavorando quotidianamente con l’entourage di Dybala. L’obiettivo è prolungare il suo contratto, anche se scade nel 2016 e ci lascia diverse possibilità davanti. Stiamo facendo possibile per accontentarlo, ma mantenendo i nostri equilibri. Questa settimana ci saranno altri incontri, ma non è detto che sia la settimana giusta”.

“Caro Dybala, ti do un consiglio”
“Consiglio a Dybala? Io credo che lui debba continuare il suo percorso di maturazione e valorizzazione per il suo bene e per quello del Palermo. E’ chiaro che se continuerà con questa media impressionante di gol e rendimento sarà estremamente complicato tenerlo con noi a lungo. Inoltre, cosa vuol dire a lungo? Un anno? Un anno e mezzo? Quello che è certo è che le sue prestazioni l’hanno messo in mezzo a una grande attenzione”.

“Rinnovo Maresca? Enzo sa bene una cosa”
“Il rinnovo di Maresca è legato alle presenze? Enzo è un giocatore con un’esperienza straordinaria. Da quando si è ripreso dall’intervento chirurgico sta dimostrando tutta la sua storia importante. Se continuerà a fornire prestazioni di questo livello non ci saranno problemi ad andare avanti anche con lui. Sa bene quanto è stimato da tutta la società”.

“Barreto punto fermo. Con lui ci siamo quasi”
“Per il rinnovo di Barreto siamo a buon punto. Avremo un altro incontro coi suoi agenti entro questo fine settimana, non so se sarà la settimana decisiva, ma entro Natale vogliamo avere certezze. Abbiamo proposto a tutti cifre importanti e convincenti, ci aspettiamo risposte positive. Barreto per noi è un giocatore molto importante e vorremmo fosse un punto di riferimento per il futuro. Stiamo parlando di un’offerta di rinnovo a lungo termine”.

“Rinnovo Vazquez? Siamo ai dettagli”
“Il suo rinnovo è ai dettagli, speriamo non ci siano sorprese negative, ma credo di no. Anche per lui, credo che prima di Natale potremo dare buone notizie. Sono trattative che necessariamente sono un po’ lunghe, perché siamo andati un po’ lunghi coi tempi. Tutti gli interessati stanno dimostrando impegno sul campo e buona volontà. Ovviamente bisogna far combaciare gli interessi dei giocatori con gli equilibri societari”.

“Rinnovo Munoz? Non ho perso le speranze”
“Della situazione di Munoz, la cosa più importante è quella che stiamo facendo: cercare in tutti i modi l’intesa col calciatore. E’ quello che vogliamo e non abbiamo assolutamente perso le speranze. E’ la situazione più delicata perché è al quinto anno di contratto e arrivare a trattare il rinnovo a novembre dell’ultimo anno di contratto comporta delle difficoltà enormi, non è semplice. Si sta comportando bene, facendo un ottimo campionato. Stiamo trattando giorno e notte sui numeri, spero la conclusione sia positiva. Anche con lui ci siamo dati la scadenza del Natale, in modo da poter prendere in considerazione qualsiasi altra ipotesi in caso di risposta negativa. Ma se dovesse continuare così non è detto nemmeno che debba andare via in caso di mancato rinnovo”.

“Svelo futuro nostri portieri”
“Futuro Ujkani? Siamo contenti di tutti e tre i nostri portieri, Samir, Sorrentino e Fulignati, e pensiamo che non abbiamo bisogno di toccare niente. Vogliamo continuare con quello che abbiamo. Stiamo cercando di trovare un accordo con Samir e, salvo sorprese, continueremo con gli attuali portieri anche nel prossimo futuro”.

“Mercato sulle corsie? Ecco cosa faremo”
“Vorremmo toccare il meno possibile a gennaio. Le uniche cose che faremo saranno legate al minutaggio da dare a chi sta giocando poco o niente. Per il resto abbiamo una rosa di trenta giocatori, che sono davvero tanti. A destra può essere schierato anche Vitiello, quindi numericamente siamo a posto”.

“Proprietà ha grande merito. Tifosi, ci vuole equilibrio tra sogni e realtà”
“Equilibrio tra voglia di vincere e dimensione economica? Ci sono giocatori che a un certo punto possono trovare la nostra realtà un po’ stretta, sta a noi cercare di lavorare per alzare il più possibile l’asticella, ma non dimentichiamo che un anno fa eravamo in Serie B, ci sono società che non si sono riprese con facilità da una batosta simile. Alcune sono scomparse dal calcio: diamo merito alla società che ha creato le basi per ripartire dopo un anno difficilissimo passato in Purgatorio. Vogliamo continuare a dare soddisfazioni ai tifosi, anche se a volte sarà necessario privarsi di qualche pedina importante. Speriamo che se questo dovrà avvenire, che avvenga il più tardi possibile”.

“Perinetti un punto di riferimento per me”
“Perinetti è stato ed è un punto di riferimento importante per quella che è stata la mia crescita professionale. Da lui mi auguro di aver preso molto perché lo ritengo uno dei dirigenti italiani più capaci. Però io sono ancora agli inizi e so che ho ancora tanto da fare”.

“Sorrentino, il mercato non ti riguarda”
“Le parole di Aronica sul fatto che Sorrentino venga messo sul mercato ad ogni sessione? Non posso commentare episodi del passato, non essendomene occupato in prima persona. Posso solo dire che Sorrentino è il nostro portiere e che non verrà assolutamente messo sul mercato nella prossima sessione di mercato. Faccio fatica a parlare di trattative risalenti a periodi precedenti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy