Empoli-Palermo 1-0: i rosa nel gelo dei -7, il ko è quasi una condanna. Il commento

Empoli-Palermo 1-0: i rosa nel gelo dei -7, il ko è quasi una condanna. Il commento

Il commento finale di Empoli-Palermo: sconfitta dolorosa per i rosanero di Corini, adesso il gap con la quartultima posizione è di 7 punti.

5 commenti

Il Palermo cade per la tredicesima volta in stagione: quello del Castellani è un ko che suona come una condanna per i rosanero che scivolano a -7 dalla quartultima posizione: a decidere un gol dell’ex Maccarone su calcio di rigore.

PRIMO TEMPO – Eugenio Corini non travolge la squadra, come da copione, ma decide comunque di puntare su Morganella adattato a sinistra: a rimanere in panchina è Haitam Aleesami, norvegese mancino naturale che ha avuto l’influenza negli ultimi giorni e che è al centro di diversi rumors di mercato (qui i dettagli). Subito pronti-via e il Palermo è pericoloso: Quaison aggancia benissimo un pallone che spiove, palla per Nestorovski, cross in mezzo e il tiro di Rispoli trova la sfortunata respinta di Bruno Henrique. Il portiere avversario, Skorupski, era battuto. Pochi minuti più tardi l’Empoli si fa vivo dalle parti di Posavec, ma Marilungo si fa chiudere da Gonzalez. Lancio in verticale del Pipo per Quaison che mette in difficoltà Bellusci: sarà un leitmotiv del primo tempo al Castellani. Ancora Palermo: suggerimento di Rispoli per Morganella che, tuttavia, strozza il pallone non inquadrando la porta azzurra. Al 9′ ripartono i rosanero: la falcata di Quaison crea la superiorità numerica. Palla per Nestorovski che non addomestica la sfera. Nulla di fatto. L’Empoli si affida a qualche ripartenza, una di queste frutta un calcio d’angolo: Cosic raccoglie il cross e fa la sponda, ma la difesa rosa respinge. Altra ripartenza, Mchedlidze in spaccata… Goldaniga salva! Il Palermo soffre ancora: Bellusci col mancino da fuori area: il tiro è ben calibrato, Posavec mette in angolo. Le occasioni per l’Empoli fioccano: su Dioussé al 27′, Posavec non potrebbe nulla, ma fortunatamente per i siciliani, la conclusione termina alta. Riecco il Palermo: confusione in area toscana, Quaison non riesce a dare forza al pallone, para Skorupski. Poco altro nel corso del primo tempo: Paolo Valeri manda le squadre negli spogliatoi.

FOTO: Gallery Empoli-Palermo, 19a giornata di Serie A 2016-17

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo: diversi errori di misura, poche azioni nitide da gol. Le manovre sono interrotte dai falli degli avversari: il primo ad essere ammonito è Laurini al 12′ della seconda frazione. Punizione battuta in fretta ed ecco il primo squillo del secondo tempo: Jajalo calcia dai 30 metri, la palla sfiora la traversa dopo una lieve deviazione di Skorupski. Aleesami si scalda a bordocampo, Morganella ha i minuti contati. Così come Saponara che è il primo calciatore sostituito del match: al suo posto Pucciarelli. Al 65′ occasionissima per Robin Quaison che si fa respingere da Skorupski un tiro ravvicinato. Ecco la prima sostituzione di Corini: al 30′ della ripresa, esce proprio Morganella per far posto ad Aleesami (lo svizzero, prima di accomodarsi in panchina, ha rimediato un cartellino giallo). Un minuto più tardi, il cambio che rompe gli equilibri: Maccarone rileva Marilungo e sblocca la gara. Big Mac si inserisce senza palla e viene trattenuto da Cionek, proprio venti secondi dopo il suo ingresso in campo. Sarebbe rigore ed espulsione per il polacco, ma Valeri decide solo per il giallo a Cionek. Dagli undici metri non sbaglia Maccarone. Doccia gelata per i rosanero. Corini reagisce sostituendo Cionek e Jajalo: al loro posto entrano Diamanti e Norbert Balogh. L’ungherese si presenta con una bella progressione, ma che non porta frutti: il punteggio rimane sempre di 1-0 per l’Empoli. Nel recupero cacciato Corini per proteste: reclamava un rigore, per trattenuta su Rispoli. Le immagini sembrano scagionare il difensore dell’Empoli.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pietro Mantegna - 10 mesi fa

    Zampa empoli fattura il50/meno del palermo e fa ogni anno bei campinati tu licenzi I colaboratori poi dici he sono bravi sabatini ha due palle dagli le chiavi della societa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ignazio Giacalone - 10 mesi fa

    siamo riusciti a perdere anche con una squadra scarsa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ciccio68 - 10 mesi fa

    Grande squadra continiamo cosi che consolidiamo la retrocessione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Targia - 10 mesi fa

    Zamparini ha raggiunto l’ obiettivo. Il suo paracadute è sempre più vicino!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fa Bio - 10 mesi fa

    Squadra di signorine

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy