Embalo: “Nel 2012 persi mio padre, l’anno scorso mia madre. Lei mi guida in campo”

Embalo: “Nel 2012 persi mio padre, l’anno scorso mia madre. Lei mi guida in campo”

L’intervista all’esterno d’attacco che qualche settimana fa ha prolungato il suo contratto che lo lega al Palermo.

Commenta per primo!

In un’intervista rilasciata al ‘Giornale di Sicilia‘, Carlos Apna Embalo ha raccontato l tappe fondamentali della sua vita: è dovuto diventar in fretta uomo, dato che a 18 anni ha perso il padre, mentre a 21 la madre.

“Nel 2012 ho perso mio padre, l’anno scorso prima di Natale è morta anche mia madre. Era un venerdì, la telefonata mi arrivò nel cuore della notte, sarei voluto tornare subito in Guinea, ma era impossibile – ha raccontato -. Non c’era modo per farlo. Decisi di giocare contro il Bari, lo feci per mia madre. Quel giorno giocai la partita più bella della mia carriera, fu lei a guidarmi in campo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy