Dybala: “Prima di andare al Palermo avevo un’altra idea. Il mio club mi implorò di accettare il trasferimento”

Dybala: “Prima di andare al Palermo avevo un’altra idea. Il mio club mi implorò di accettare il trasferimento”

L’attaccante argentino bianconero è tornato a parlare della sua avventura in maglia rosa.

Commenta per primo!

Paulo Dybala, il piccolo gioiellino di Laguna Larga ha fatto in fretta ad entrare nel cuore dei tifosi rosanero. Tre anni intensi trascorsi a Palermo, piazza in cui il talento dell’attaccante argentino è sbocciato definitivamente. Numeri da sogno quelli della Joya nella sua esperienza in Sicilia: in 93 presenze, 21 gol e 16 assist realizzati. Poi il passaggio inevitabile alla Juventus che adesso si gode le sue giocate capaci di infiammare un intero stadio. In un’intervista concessa a ‘La Repubblica’ l’attaccante Paulo Dybala, è tornato a parlare del suo trasferimento nella piazza palermitana: “Io mi ero immaginato di giocare due o tre anni nel River o nel Boca, prima di essere pronto per l’Europa – ha confessato l’attaccante argentino -. Un giorno, però, è arrivato Zamparini con dodici milioni. Mi implorarono di accettare, perché quei soldi sarebbero stati la salvezza del mio piccolo club. Palermo è stata la tappa giusta ma al principio è stata dura e la retrocessione è stata un trauma“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy