Dybala: “Mi ritengo un giocatore generoso. Nel 2013 tanta confusione, poi con Iachini si è risolto tutto”

Dybala: “Mi ritengo un giocatore generoso. Nel 2013 tanta confusione, poi con Iachini si è risolto tutto”

“Il primo gol in A è stato contro la Sampdoria, momento molto bello con tutta la gente di Palermo. Il primo anno di A non è stato facile, ci sono stati 5 cambi di allenatore, siamo.

Commenta per primo!

“Il primo gol in A è stato contro la Sampdoria, momento molto bello con tutta la gente di Palermo. Il primo anno di A non è stato facile, ci sono stati 5 cambi di allenatore, siamo retrocessi ed è stato un momento duro per tutti”. Questo il racconto di Paulo Dybala, attaccante del Palermo, protagonista della rubrica su SkySport ‘I Signori del Calcio’. “Ma con l’arrivo di Iachini in B abbiamo fatto un grandissimo anno, mi ha aiutato molto e ci siamo ripetuti anche in serie A – ha aggiunto -. Mi ritengo un giocatore generoso, le punte di solito cercano di segnare più possibile. Ma se io vedo un compagno più vicino alla porta gli do il pallone, sono contento se segna. Da ragazzino, guardando il calcio europeo, mi piaceva Ronaldinho, seguivo ogni squadra in cui giocava. Lui e Messi hanno fatto una coppia molto bella a Barcellona. Nei videogames quando gioco con i miei amici, anche quelli che vengono dall’Argentina, cerco di non giocare mai con me, se sbaglio un gol me la prendo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy