Dybala: “Con Iachini sono maturato, la B mi ha aiutato a crescere”. E sul suo futuro…

Dybala: “Con Iachini sono maturato, la B mi ha aiutato a crescere”. E sul suo futuro…

Le dichiarazioni dell’ex attaccante del Palermo.

Commenta per primo!

Tre trofei collezionati al suo primo anno in bianconero, 23 gol siglati in 46 partite.

È stata certamente un’annata ricca di gioie e soddisfazioni per Paulo Dybala, ormai uomo copertina della Juventus di Massimiliano Allegri. L’attaccante originario di Laguna Larga è stato intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’: fra i temi trattati dall’ex Palermo anche la sua lunga esperienza in Sicilia. “Io sono nato in un paese molto piccolo, dove era difficile diventare un fuoriclasse. Per crescere è stato indispensabile spostarmi in un posto più grande: anche per fare l’architetto bisogna andare all’Università – ha dichiarato Dybala -. A me è andata bene, prima il Palermo e ora la Juve mi hanno permesso di realizzare il mio sogno. La B mi ha aiutato a crescere: con Iachini sono maturato”.

Futuro – “In Spagna mi considerano l’erede di Messi al Barcellona? Sono arrivato alla Juve da un anno e non ho mai pensato di andare via. Ho vissuto una grande stagione, ho vinto Supercoppa, scudetto e Coppa Italia e fatto tanti gol. A Torino mi amano, io mi trovo molto bene e non mi preoccupo di altro. Io non sento la pressione, non mi agito per quello che si dice di me. Anzi, avere più responsabilità mi carica. In campo vado sempre tranquillo”.

Su Pogba e Morata – “Pogba resta sicuro. L’ho sentito e secondo me rimarrà con noi. Non abbiamo parlato di calcio ma me lo sento. Morata? Sarà una perdita importante per quello che ha fatto e anche per il rapporto che avevamo: è un grande uomo e un grande amico, mi ha aiutato tantissimo all’inizio. Se prenderò il suo numero 9 o conservo una piccola speranza che possa tornare? Sarei felice se potesse rimanere con noi, in ogni caso io non cambio: resto con il mio 21”.

Spagna vs Italia – “L’Italia l’ho vista bene a parte l’ultima partita, dove ci sono stati tanti cambi. Sarà una bellissima sfida, la Spagna gioca un buon calcio, spero che sia divertente e con tanti gol. Io faccio il tifo per voi e anche per i miei compagni della Juve. Spero che segnino sia Alvaro sia Zaza. Povero Morata: in allenamento scherzando diceva sempre di non voler affrontare Giorgio (Chiellini, ndr) perché aveva paura…”, ha concluso Dybala.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy