Dybala: “Andare a Palermo a 18 anni non era semplice. Potevo lasciare nel 2013, ma c’era una sfida”

Dybala: “Andare a Palermo a 18 anni non era semplice. Potevo lasciare nel 2013, ma c’era una sfida”

L’attaccante argentino parla dei suoi trascorsi in maglia rosanero.

di Mediagol40, @Mediagol

Paulo Dybala si racconta. Lo fa attraverso le colonne di ‘Rivista 11‘: tra i temi affrontati anche il suo passato al Palermo.

“Dopo la retrocessione del 2013 ho ricevuto tante offerte per lasciare il Palermo, ma ho parlato con il mio procuratore e gli ho detto di rifiutare tutte le offerte che stavano arrivando per tornare in Argentina, perché io volevo rimanere e tornare in Serie A – ha sottolineato Dybala -. Sapevo che potevo fare molto meglio di quanto avessi fatto il primo anno, e che dipendeva tutto da me. Per fortuna ci sono riuscito. Andare a Palermo a 18 anni non era facile, venire alla Juventus per niente, e sarà così anche in Nazionale. Ma tanto non pensavo di fare dieci gol nelle prime cinque partite, quindi stavo tranquillo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy