Dybala: “Andare a Palermo a 18 anni non era semplice. Potevo lasciare nel 2013, ma c’era una sfida”

Dybala: “Andare a Palermo a 18 anni non era semplice. Potevo lasciare nel 2013, ma c’era una sfida”

L’attaccante argentino parla dei suoi trascorsi in maglia rosanero.

Commenta per primo!

Paulo Dybala si racconta. Lo fa attraverso le colonne di ‘Rivista 11‘: tra i temi affrontati anche il suo passato al Palermo.

“Dopo la retrocessione del 2013 ho ricevuto tante offerte per lasciare il Palermo, ma ho parlato con il mio procuratore e gli ho detto di rifiutare tutte le offerte che stavano arrivando per tornare in Argentina, perché io volevo rimanere e tornare in Serie A – ha sottolineato Dybala -. Sapevo che potevo fare molto meglio di quanto avessi fatto il primo anno, e che dipendeva tutto da me. Per fortuna ci sono riuscito. Andare a Palermo a 18 anni non era facile, venire alla Juventus per niente, e sarà così anche in Nazionale. Ma tanto non pensavo di fare dieci gol nelle prime cinque partite, quindi stavo tranquillo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy