Ds Empoli: “Non ci aspettavamo che Gilardino rescindesse col Palermo, incontro positivo con lui”

L’addio del bomber classe ’82 al Palermo ha già avuto attuazione: l’ex Guangzhou è in trattativa con i toscani per il passaggio in azzurro.

Commenta per primo!

Il suo addio ha creato un malcontento generale nella piazza rosanero.

I tifosi del Palermo si auguravano fossero esclusivamente rumors privi di fondamento. E invece, Alberto Gilardino fa già parte del passato del club di viale del Fante. Risoluzione del contratto avvenuta nelle scorse ore (nonostante nessuna comunicazione da parte della società che, qualche mese fa e più precisamente a gennaio, non rese nota nemmeno l’interruzione del rapporto con Ballardini, a seguito della querelle con Sorrentino) e passaggio all’Empoli che sembra quasi scontato. I toscani hanno sbaragliato la concorrenza di Pescara e Udinese: i friulani del neo-allenatore Iachini avevano individuato nel classe ’82 il giusto sostituto di Antonio Di Natale, ma non se ne farà nulla, data la trattativa in stato avanzato tra il biellese e l’Empoli.

“Non ci aspettavamo che Gilardino potesse rescindere con il Palermo, per noi questa è una grande opportunità – ha ammesso Marcello Carli, direttore sportivo dell’Empoli a Palermo24 -. Rispetto a quanto scritto dagli organi d’informazione, tuttavia, non vi sarebbe ancora nessun accordo con il calciatore. C’è stato un primo incontro, a mio avviso positivo, e speriamo quanto prima di poter chiudere questa incredibile trattativa. Il fatto che Gila abbia rescisso con il club rosanero ci ha spianato la strada”.

Intanto il Palermo si guarda attorno per trovare un attaccante d’esperienza e carismatico che possa sopperire alla partenza del Gila: nella lista delle preferenze del direttore sportivo Rino Foschi, quel Marco Borriello che ha compiuto 34 anni una ventina di giorni fa. Il piano B, per i rosa, sarebbe rappresentato da Marcello Trotta, terminale offensivo del Sassuolo, nonché obiettivo per diversi mesi dei siciliani. Il centravanti, lo scorso gennaio, preferì trasferirsi in Emilia. Ma adesso intende riflettere su quale sia la migliore soluzione per il suo futuro: in neroverde fatica a trovar spazio, il Palermo gli concederebbe i galloni da titolare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy