Di Donato: “Il mio Palermo era più esperto”

Di Donato: “Il mio Palermo era più esperto”

L’ex capitano rosanero nell’anno della storica promozione, Daniele Di Donato, attraverso le colonne di Repubblica ha paragonato il suo vecchio Palermo con quello odierno. “Quello mio era un Palermo.

Commenta per primo!

L’ex capitano rosanero nell’anno della storica promozione, Daniele Di Donato, attraverso le colonne di Repubblica ha paragonato il suo vecchio Palermo con quello odierno. “Quello mio era un Palermo più esperto, questo è più giovane. In quel campionato poi c’erano squadre più attrezzate e il livello del campionato era superiore rispetto all’attuale. C’erano più soldi e si investiva di più. C’erano giocatori importanti che si lasciavano convincere dai programmi e accettavano anche di scendere di categoria. Non c’era solo il Palermo in quella stagione anomala con 24 squadre: dovevamo fare i conti con società del calibro di Fiorentina, Atalanta, Livorno, Verona, Napoli, Torino. Senza dimenticare che arrivammo davanti al Cagliari di Suazo e Zola”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy