Dnibi: “Presidente Ferrara voleva tenermi, aveva parlato con la Figc, poi…”

Dnibi: “Presidente Ferrara voleva tenermi, aveva parlato con la Figc, poi…”

L’esperienza di Abdelaziz Dnibi in rosanero durò soltanto una stagione, ma non si trattò esclusivamente di una scelta tecnica. Il club avrebbe voluto trattenere il giocatore, ma non si.

Commenta per primo!

L’esperienza di Abdelaziz Dnibi in rosanero durò soltanto una stagione, ma non si trattò esclusivamente di una scelta tecnica. Il club avrebbe voluto trattenere il giocatore, ma non si riuscì a trovare un appiglio burocratico per mantenerlo in organico. Lo ha raccontato 18 anni dopo ai microfoni di Mediagol.it l’ex centrocampista rosanero. “Avevo un contratto di tre anni col Palermo – ha spiegato Dnibi -. Devo dire che mi trovai meglio con Vitale, che arrivò in rosa dopo Arcoleo. Mi ha dato più opportunità e le cose sono migliorate. Pensate che ho giocato l’ultima partita contro il Genoa e feci così bene che Ferrara andò alla FIGC cercando una soluzione che mi permettesse di giocare in Serie C1 da extracomunitario. E’ stato uno dei grandi dispiaceri della mia vita quello di non riuscire a fare bene col Palermo, volevo che la gente conoscesse il vero Dnibi. Dopo il Palermo ho giocato in Svizzera, al Baden insieme ad Hoop, poi ho giocato in Olanda e anche a Singapore a fine carriera. Ora faccio l’allenatore all’Azilal, una squadra di Serie C del Marocco. Sono anche stato assistente allenatore in B”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy