Dimissioni Foschi, il ds chiarisce: “Basta bugie”. L’intervista

Le dichiarazioni del dirigente romagnolo che nelle prossime ore potrebbe dare il suo addio al club rosanero.

5 commenti

L’intervista

Ore calde per il futuro di Rino Foschi. Pochi attimi fa l’indiscrezione clamorosa che vorrebbe il diesse rosanero a un passo dalle dimissioni.

Intervista realizzata da Leandro Ficarra

Dopo le parole di Zamparini (clicca qui), arriva la risposta dello stesso dirigente romagnolo in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it. “Chi ha messo in giro questa notizia?! Evidentemente forse qualcuno avrebbe piacere che io lasciassi l’incarico. Non c’è assolutamente nulla di ufficiale né di definitivo. Stiamo valutando io e il presidente, ci siamo confrontati da uomini e grandi amici quali siamo, poiché io vivo un momento particolare, non sono al massimo della forma, avverto particolarmente la pressione e la voglia di far bene per una piazza e una città che adoro, a cui sono visceralmente legato – ha detto Foschi a Mediagol.it -. La sera purtroppo sono un po’ stanco e spossato e non riesco a fare quello che vorrei. Non sono talvolta nelle condizioni ideali per svolgere brillantemente le mie mansioni e fare ciò che Zamparini mi chiede. Non voglio assolutamente che vi siano strumentalizzazioni di sorta, le strategie di mercato non c’entrano nulla, ci sono ovviamente dei confronti sani tra me e il patron, ma probabilmente sotto determinati aspetti devo rendermi conto che magari ha ragione lui, ma non è certo questo il motivo per cui potremmo decidere di separarci. Il calcio è cambiato: è un momento particolare, di grande crisi e di scarsa liquidità per la stragrande maggioranza dei club, non soltanto per il Palermo. Io, quando ho accettato di tornare, sapevo perfettamente quali sarebbero state le condizioni economiche e strategiche nelle quali mi sarei ritrovato ad operare: non è vero che ho un margine operativo minimo sul mercato, perché Zamparini, compatibilmente alle possibilità attuali, mi ha dato carta bianca, mettendomi nelle condizioni ideali di svolgere il mio lavoro”.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. marcoPA - 2 mesi fa

    siamo una barzelletta….. MERCANTE DI VENEZIA VATTENE VIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gian4 - 2 mesi fa

    follia pura e galoppante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tonipi1_443 - 2 mesi fa

    Ma smettetela di prenderci in giro! Quando ti sono venuti questi problemi fisici ieri sera o quando hai capito che il presidente ha dato di testa???
    I tifosi non sono imbecilli e meritano rispetto. Rino ammetti come stanno realmente le cose, ne và della tua onestà intellettuale. È brutto dirlo ma è il primo anno che non ho nessun interesse a vedere iniziare il campionato.
    Vergogna!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giorosanero - 2 mesi fa

    Siamo a mai dire….palermo!!!! Come si fa tutto a stu povero cristo gli succede (Parlo per Zamparino) Neanke e iniziato l anno ke già ce il primo cambio il primo direttore sportivo e già l ha cambiato vai altro giro altra corsa incredibile però Prima gli ha fatto smantellare la squadra addirittura e riuscito a vendere ad un giocatore che fino a due giorni fa sperava che era la sua annata (quaison) appena pronunciato ed è già venduto proprio e magico nel vendere e nel comprare !!!! Direte ma quest anno ancora nn ha comprato perché già i campioni li ha dentro embolo traykozzy balogh nestorosky jajalo chochev bentivegna ecc.. addirittura si è potuto permettere di fare in prestito la gumina. Povero palermo e gli rinnovate l abbonamento!!! Ma proprio ha trovato i suoi polli da spennare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Aristoteles - 2 mesi fa

    Si sta salvando il futuro professionale, la dignità personale e al tempo stesso sta salvaguardando gli interessi economici dalle eventuali ritorsioni. Rino, vatinni ca ta passi miegghiu. Grazie lo stesso, meriti altro, non puoi fare miracoli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy