Diamanti: “De Zerbi ha le… palle. A Palermo atmosfera positiva, il capitano resta Vitiello. Non vedo l’ora di…”

Diamanti: “De Zerbi ha le… palle. A Palermo atmosfera positiva, il capitano resta Vitiello. Non vedo l’ora di…”

L’intervista al trequartista del Palermo al termine del match perso contro il Napoli al Barbera.

Commenta per primo!

Schierato da falso nueve prima, da esterno d’attacco poi. Ma sempre con la fascia da capitano sul braccio.

Alessandro Diamanti esordisce con una sconfitta sonora in maglia rosanero: il suo Palermo ha perso in casa per 3-0 contro il Napoli. “Nel secondo siamo calati perché per mettere in atto il gioco del mister, ci vuole tanta intensità – ha spiegato l’ex Guangzhou ai microfoni di SkySport -. La fascia? Il capitano rimane Vitiello, io sono il vice. Oggi sono stato impiegato io e mi sono fatto trovare pronto“.

In studio gli viene chiesto il motivo del matrimonio coi rosanero. “Perché ho scelto Palermo? Nella mia vita ho fatto tante scelte che gli altri non hanno accettato. Ho accettato Palermo subito, perché a me piacciono le sfide, sono contento di questa decisione – ha proseguito -. L’ambiente è positivo: pensiamo a lavorare. De Zerbi è uno con le palle, ha idee chiare in mente ed è uno molto diretto. Ci ha chiesto di seguirlo pedissequamente. Per fare il calcio che vuole lui, ci vuole tanta intensità e tanta dedizione“.

Un’atmosfera positiva a Palermo: a sostenerlo sempre Alino Diamanti. “Qui c’è un clima molto positivo. Io non vedo l’ora di tornare in campo martedì – dice l’ex Bologna -. De Zerbi è bravissimo a farsi seguire, lo vogliamo e dobbiamo seguirlo. Restiamo positivi, speriamo bene“.

Possanzini: “A Palermo non c’è più entusiasmo di un tempo, tocca a noi far tornare i tifosi allo stadio”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy