Della Rocca-Mediagol: “Franco Vazquez e Lazaar delusi dal mercato? Dico la mia. Gonzalez resta un big, ma Goldaniga merita una chance”

Della Rocca-Mediagol: “Franco Vazquez e Lazaar delusi dal mercato? Dico la mia. Gonzalez resta un big, ma Goldaniga merita una chance”

L’intervista esclusiva all’ex rosanero adesso al Perugia

Commenta per primo!

In un’intervista rilasciata in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, Francesco Della Rocca, centrocampista ex Palermo e attualmente in forza al Perugia, ha focalizzato la sua attenzione su qualche compagno con cui ha condiviso la propria esperienza in rosanero. “Per Vazquez e Lazaar la realtà rosa sta un po’ stretta? I due sono stati molto chiacchierati in chiave mercato: le loro intenzioni originarie non le conosco, non so se volessero andar via o rimanere e contribuire alla causa del Palermo – le parole di Della Rocca -. Penso che la società li ha trattenuti perché sono giocatori importanti, credo siano rimasti con voglia di dimostrare quello che di buono hanno fatto l’anno scorso. Il loro recente calo? E’ un momento di difficoltà in generale: sono sicuro che continueranno a fare ciò che di buono han fatto vedere sinora. Penso che Franco Vazquez abbia delle qualità incredibili, credo che il suo futuro sia il seguente: farà un altro anno al Palermo per spiccare il volo e approdare quindi a una big – ha aggiunto -. Il momento ‘no’ di Giancarlo Gonzalez? Non saprei esprimermi perfettamente in tal senso però posso assicurare che, se dovesse mancare Gonzalez, in panchina ci sono valide alternative: parlo di Vitiello e di Goldaniga che sono ottimi giocatori. Sicuramente Gonzalez ha più esperienza di Goldaniga, però alla fine se non si provano i giovani e non si valutano, non potremmo mai saperlo. Comunque, il Pipo è un giocatore importante: nella passata stagione ha fatto benissimo, quest’anno aveva iniziato pure bene, poi – conclude – un calo ci può stare da parte di tutti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy