De Zerbi (integrale): “Pari Sampdoria nasce da un fallo, vi dico i miei obiettivi. Su Whatsapp…”

De Zerbi (integrale): “Pari Sampdoria nasce da un fallo, vi dico i miei obiettivi. Su Whatsapp…”

Tutte le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Palermo, Roberto De Zerbi, nel post-gara del Ferraris: “Nestorovski? Bravo in area, ma adesso dobbiamo pensare diversamente. Non mi prendo alibi, ma…”

1 Commento

L’intervista

Un punto guadagnato o due persi?

Roberto De Zerbi sa che il suo Palermo non ha espresso al Ferraris il calcio fatto vedere contro la Juventus, ma si rammarica comunque perché la rete subita al 94′ si poteva evitare. “Le partite sono sempre, purtroppo, risolte da episodi. E’ inutile recriminare. Certo, siamo dispiaciuti perché il gol della Sampdoria vale due punti in meno per il Palermo. Ok sottolineare la prestazione della squadra, ma io voglio vedere coraggio… sempre – ha detto a fine gara De Zerbi -. Non voglio che ci accontentiamo dell’1-0, voglio vincere. Arrabbiato dopo l’episodio del gol? Per me il corner è viziato da un fallo subito da un mio giocatore. Su questo chiudo subito. Per il resto sono contento dei giocatori, contento della partita e orgoglioso di tutti. Dobbiamo migliorare sul coraggio“.

Sfoglia le schede per leggere il resto dell’intervista al tecnico del Palermo, Roberto De Zerbi, dopo il pareggio del Ferraris contro la Sampdoria

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. piero.lamanti_842 - 2 mesi fa

    I commenti espressi dai tifosi del Palermo, nella loro totalità, sono decisamente ostili nei confronti del Presidente Zamparini, colpevole di avere sempre e sistematicamente indebolito la squadra vendendosi, per la sua ingordigia, i giocatori migliori!…

    A questo specifico scopo, tranne pochissime eccezioni, ha sempre assunto i migliori allenatori italiani- da lui profumatamente remunerati! – per valorizzare quei giocatori che poi si sarebbe venduto!….

    Per giustificare il sistematico indebolimento del Palermo, per la vendita dei migliori giocatori, licenziava gli allenatori, come se la colpa della involuzione della squadra fosse colpa loro!….

    La sua fama di “mangia allenatori”, infatti, della quale si inorgogliva, gli serviva solo a questo specifico scopo!….

    Adesso, è il turno del bravissimo, ma ingenuo Roberto De Zerbi, un ottimo allenatore che con niente,assolutamente niente, prova a tenere a galla una accozzaglia di giocatori scarsi, dai quali alla fine – secondo l’antico adagio, “regni cecorum beati i monocoli”! – tra queste mezze seghe, emergerà qualcuno da vendere al migliore offerente : Posavec, Gonzalez, Goldaniga, Nestorovski, Hiljemark, Aleesami e forse anche il generoso podista Rispoli che, al confronto con gli altri inguardabili compagni sembreranno dei giocatori appetibili, tanto da potere trarre in inganno i possibili acquirenti che abboccheranno come allocchi!….. ,

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy