Corriere dello Sport: “Uros Djurdjevic, oggetto misterioso che salva un Palermo ai vertici della classifica. Hiljemark imita Rigoni e va a segno”

Corriere dello Sport: “Uros Djurdjevic, oggetto misterioso che salva un Palermo ai vertici della classifica. Hiljemark imita Rigoni e va a segno”

“In Palermo-Carpi è andata bene a lui, Djurdjevic, e ai rosanero. Perché al momento opportuno, in una squadra che sembrava attaccare solo per inerzia, il serbo ha messo la testa al.

Commenta per primo!

“In Palermo-Carpi è andata bene a lui, Djurdjevic, e ai rosanero. Perché al momento opportuno, in una squadra che sembrava attaccare solo per inerzia, il serbo ha messo la testa al posto giusto su un cross da sinistra di Lazaar, rimbalzato sul terreno tanto da sorprendere i difensori emiliani e lo stesso Benussi che non è riuscito a respingere la deviazione ravvicinata. Gol pesante per evitare la prima sconfitta, per mantenere una classifica da big e per far capire che il ragazzo a certi livelli ci può stare”. Punta i riflettori sulla prestazione di Uros Djurdjevic l’edizione odierna del Corriere dello Sport. “Un oggetto quasi misterioso lanciato però da una doppietta realizzata in settimana con l’Under 21 serba. Classe ’94, col compito di riuscire dove aveva fallito Gilardino – si legge sul quotidiano nazionale -. L’elenco dei gol inediti il Palermo l’aveva aperto dopo soli 6′ con un perfetto tempismo di Oscar Hiljemark, anch’egli alla prima da titolare col numero 10 sulle spalle. Schierato in sostituzione di Rigoni infortunato, il capitano dell’Under 21 svedese è stato un perfetto alter ego dell’ex Chievo, imitandolo negli inserimenti e conseguentemente nel gol. Rete tutta svedese, costruita da un’accelerazione sull’out mancino del connazionale Robin Quaison“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy