Corriere dello Sport: Iachini ha deciso, contro il Chievo riecco Quaison dal 1′

Corriere dello Sport: Iachini ha deciso, contro il Chievo riecco Quaison dal 1′

Le ultime in vista di Palermo-Chievo

Commenta per primo!

Due giorni alla sfida della dodicesima giornata di Serie A. Un match delicato in una settimana calda. Beppe Iachini domenica pomeriggio si giocherà la panchina del Palermo contro il Chievo Verona. Per l’occasione – secondo quanto riportato dall’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’ – il tecnico marchigiano si affiderà a Robin Quaison. “Lo svedese sarà con tutta probabilità promosso titolare nella sfida col Chievo che per l’allenatore è diventata un vero e proprio spareggio personale. […] Quaison in posizione di interno avanzato, a fare la spola fra centrocampo e trequarti, è la mossa su cui il tecnico sta lavorando con intensità. Un giocatore che possiede slancio, uno contro uno, fisicità per tornare anche dietro a dare una mano. Per Iachini, Quaison è una specie di jolly, difficilmente inquadrabile in un ruolo preciso ed anche per questo non un titolare fisso. Una sorta di dodicesimo uomo, da impiegare in più posizioni. In questi 15 mesi a Palermo, il talentino dell’Under 21 svedese ha giocato mezzala, esterno alto, esterno basso, persino punta centrale alla prima giornata quando Gilardino non era ancora arrivato – si legge -. La sua duttilità è un po’ una condanna, perché Robin utilizzato così piace ma non ha trovato ancora una collocazione precisa; né è sempre facile entrare dalla panchina e fare subito la differenza. Con l’Empoli però una scossa l’ha data e Iachini si è convinto che in una partita dove serve far gol non si può fare a meno della sua velocità. La presenza di Quaison dall’inizio non modificherebbe il modulo di partenza ma lo renderebbe ancora più elastico. Nel senso che il 3-5-1-1 si trasformerebbe facilmente in 3-4-2-1, a seconda dei movimenti dello svedese. Quaison sarà chiamato a duettare con Vazquez e ad affiancare Gilardino per non lasciarlo solo nella morsa della difesa avversaria. […] Non c’è dubbio che fra i giocatori a disposizione, il ‘sosia di Robinho’, è quello che può offrire numeri e vivacità negli ultimi 16 metri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy