Corini: “Società deve pensare a chi allenerà il Palermo fino a fine stagione, inutile dire che…”

Corini: “Società deve pensare a chi allenerà il Palermo fino a fine stagione, inutile dire che…”

Le dichiarazioni post-gara di Palermo-Inter: parla il tecnico dei rosanero, Eugenio Corini.

Commenta per primo!

Eugenio Corini

Nelle prossime ore avrà l’ennesimo confronto con il presidente Maurizio Zamparini: questa volta le strade di Eugenio Corini e del Palermo potrebbero davvero separarsi.

Dopo aver scongiurato le dimissioni nelle scorse settimane, adesso il Genio vuole comprendere appieno quale sia il punto di vista della società e lo apprenderà nella giornata di domani.

PALERMO-INTER 0-1, LE PAGELLE DI MEDIAGOL. Da fortino inespugnabile a terra di nessuno: al Barbera passano tutti

“Ora parlerò con il ds Nicola Salerno, poi col patron – ha premesso il tecnico dei rosanero al termine del match perso contro l’Inter, è il terzo ko di fila – Dimissioni? È una valutazione più ampia. Amo questo lavoro, rispetto anche la società che me lo fa fare. A Palermo c’è un pezzo in più. Io non riesco a fare l’attore, dico le cose come stanno. Tutto quello che dico è frutto di un grande ragionamento. Per il bene che voglio alla società, dico che si deve capire cosa di deve fare. La classifica dice che oggi serve un miracolo e che la dignità si deve salvare. Pensare di accompagnare la mia squadra in serie B mi fa male. Dobbiamo batterci a prescindere, questo è il segnale da cogliere nei 50 mila che hanno riempito lo stadio nelle ultime due gare. Se devo mettere la faccia in un momento complicato lo faccio, ma è inutile dare la fiducia a tempo a seconda di cosa succede. La squadra ha bisogno di sentire un capo che dice cosa fare“, ha sottolineato Corini.

Sfoglia le schede per leggere tutte le altre dichiarazioni rilasciate da Eugenio Corini al termine di Palermo-Inter

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy