Corini: “Palermo scolpito nella mia memoria. Sabato in campo un grosso pezzo della mia vita”

Corini: “Palermo scolpito nella mia memoria. Sabato in campo un grosso pezzo della mia vita”

Cinque stagioni al Chievo, quattro al Palermo. Quella di sabato pomeriggio non sarà una gara come le altre per Eugenio Corini che, tra i clivensi, prima, e coi rosanero, poi, ha scritto le.

Commenta per primo!

Cinque stagioni al Chievo, quattro al Palermo. Quella di sabato pomeriggio non sarà una gara come le altre per Eugenio Corini che, tra i clivensi, prima, e coi rosanero, poi, ha scritto le pagine più belle della sua carriera. “In campo ci sarà un grosso pezzo della mia vita. Stiamo parlando di due squadre che mi hanno fatto fare calcio ad alto livello, ma che nella mia vita sono state importanti anche per altro – ha detto lo stesso Corini a ‘la Repubblica‘ -. Il Chievo? Con il Chievo decisi di ripartire dalla serie B. Conquistammo la promozione e poi, dopo essere stati addirittura primi per qualche tempo, centrammo l’Europa. Un po’ come a Palermo? Sì. Quando decisi di accettare il Palermo e di scendere in serie B lo feci perché avevo voglia di un progetto nuovo e di qualcosa che mi desse nuovi stimoli. Centrammo la serie A dopo oltre trent’anni e conquistammo l’Europa League. Sono esperienze che restano scolpite nella mia memoria”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy