Corini: “Mi sento fortunato ad aver giocato nel Palermo, che feeling con i tifosi. Ricordo ancora lo storico gol segnato all’Anorthosis”

Corini: “Mi sento fortunato ad aver giocato nel Palermo, che feeling con i tifosi. Ricordo ancora lo storico gol segnato all’Anorthosis”

Dieci anni fa il Palermo in Coppa Uefa. L’ex capitano: “Ricordo ancora la festa per quello storico gol. Girava tutto alla perfezione e c’era una grande armonia grazie alla quale i risultati si raggiungevano tutti quanti insieme”.

Commenta per primo!

Dieci anni fa il Palermo giocava per la prima volta in Europa. Il 15 settembre 2005 la formazione siciliana scese in campo al Barbera contro l’Anorthosis Famagusta: il match finì 2-0 in favore dei rosanero con le reti di Eugenio Corini e Franco Brienza. “Ricordo ancora quel gol che sarebbe diventato storico. Avevamo una punizione un po’ defilata sulla sinistra. La mia idea era quella di mettere la palla in mezzo cercando la testa di un compagno. Invece mi si è avvicinato Fabio Grosso e mi ha detto: provaci – ha dichiarato Corini a La Repubblica -. Solo tre giorni prima avevo segnato contro l’Inter e allora decisi di ritentare. Il portiere si era piazzato aspettand il cross e invece io tirai in porta e lui rimase sorpreso. Ricordo ancora la festa per quello storico gol. Mi sento un uomo fortunato ad aver vissuto quel periodo storico del Palermo. C’era un’atmosfera bellissima. Venivamo dalla promozione in serie A e dall’aver conquistato la qualificazione in Europa. Girava tutto alla perfezione e c’era una grande armonia grazie alla quale i risultati si raggiungevano tutti quanti insieme. C’era un feeling incredibile all’interno della squadra e con i tifosi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy