Comitato UsuraUniCredit: “Siamo solidali con il presidente del Palermo Zamparini”

Comitato UsuraUniCredit: “Siamo solidali con il presidente del Palermo Zamparini”

Il gruppo di piccoli imprenditori da anni combatte contro le “stranezze” della banca Unicredit e ha espresso solidarietà al presidente Maurizio Zamparini a cui l’istituto bancario ha bloccato il fido milionario.

1 Commento

Pubblichiamo la lettera del comitato UsuraUniCredit indirizzata al presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, dopo che nei giorni scorsi il patron, con una lettera pubblica, aveva denunciato presunte mancanze di tutela da parte della banca Unicredit.

Gentilissimi, abbiamo letto con attenzione le rimostranze del Dott. Zamaparini nei confronti del Gruppo UniCredit. Siamo un comitato di piccoli imprenditori che da oltre due anni conduce una lotta accesa verso questa Banca. Abbiamo a suo tempo aperto una pagina Facebook chiamata appunto UsursUniCredit dalla quale ogni giorno esprimiamo le nostre critiche accese contro questo istituto. La nostra è una opera di mera sensibilizzazione e comunicazione a favore della piccola e media impresa perché riteniamo che questa Banca rappresenti una anomalia per il Paese. Tante, troppe le imprese che non hanno la forza o la voce per farsi sentire, per raccontare le proprie vicissitudini. Noi dalla nostra abbiamo avuto il coraggio e la forza di reagire, in modo del tutto nuovo, utilizzando la satira, la critica pungente, la comunicazione efficace.
Ma attenzione sig. presidente, perché abbiamo subito una vera e propria persecuzione tant’è che chi le scrive ha subito un procedimento penale per diffamazione e tentata estorsione sol perché avevo osato alzare la testa e denunciare sia penalmente che pubblicamente questo istituto, ma, ripeto, utilizzando una nuova strategia, un nuovo metodo di difesa per loro del tutto inusuale.
Per mia fortuna e grazie anche al mio collegio difensivo ho portato la pelle a casa e il Gip Di Bari Dott Abbattista ha decretato in fase preliminare la mia totale innocenza entrando tra le altre cose nel merito del fatto, dichiarando lecita la pagina UsuraUnicredit.
Caro presidente, nel tributarle tutta la nostra solidarietà, le diciamo di stare attento, perché questi signori probabilmente faranno altrettanto con lei. La denunceranno e, nel caso noi saremo senza alcun interesse né economico, né di altra natura, saremmo pronti in prima linea a difenderla. Nel nostro caso hanno letteralmente inventato una storia per tentare di metterci in galera. Hanno modificato la realtà a proprio uso e consumo ma gli è andata male.

Caro Presidente, le sue parole, pesanti ma efficaci, sono musica gradita per le nostre orecchie, di chi ha patito l’evoluzione negativa comune a tanti, tantissimi imprenditori che non hanno voce e non hanno risorse per farsi sentire. Noi abbiamo oramai da tempo intrapreso un nuovo percorso e la sua recente esperienza e la sua reazione immediata e pubblica ci conforta e conforta tutti quelli che credono nella nostra lotta.
Lanciamo dunque a lei e a tutti i tifosi rosanero un messaggio di vicinanza e solidarietà nell’auspicio vogliate raccogliere il nostro invito ad unirvi alla nostra lotta nelle forme e secondo le modalità ritenute da voi più opportune.

Un abbraccio

Roberto Cossu
Comitato UsuraUniCredit
Taranto

PS, una serie di articoli e link che rissumono la ns storia

https://www.facebook.com/UsuraUniCredit/?fref=ts

http://www.wallstreetitalia.com/opinioni/lincredibile-storia-dellimprenditore-che-ha-sfidato-unicredit/

http://www.wallstreetitalia.com/unicredit-presunta-vittima-usura-chiede-commissione-dinchiesta/

http://www.wallstreetitalia.com/usuraunicredit-contro-m5s-non-avete-mosso-un-dito-siete-urlatori-da-tastiera/

http://www.wallstreetitalia.com/terremoto-usuraunicredit-a-banche-moratoria-non-basta/

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvo da Bali - 3 mesi fa

    Le banche sono la rovina dell’Italia e Unicredit ne è a capo e il governo ne è complice e gli italiani, soprattutto i piccoli imprenditori sono delle vittime che non hanno possibilità di combattere proprio perché le regole e le leggi sono fatte apposta per farle arricchire. Spero che questa situazione del Palermo calcio alzi finalmente un polverone contro questi strozzini e soprattutto apra gli occhi a tutti gli italiani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy