Cessione Palermo, Holdsworth nuovo direttore sportivo? L’annuncio social dell’ex Bolton è un giallo. Gli inglesi e Foschi…

Cessione Palermo, Holdsworth nuovo direttore sportivo? L’annuncio social dell’ex Bolton è un giallo. Gli inglesi e Foschi…

L’advisor della società inglese, presente a Palermo negli scorsi giorni, divulga la nuova carica dirigenziale sui social. Sarà il nuovo direttore sportivo del Palermo?

Terzo blitz inglese in città per il gruppo che ha acquisito il 100% delle azioni del Palermo Calcio, tre giorni in sede per mettere le mani in pasta sulle questioni societarie.

Diversi i temi trattati dal presidente Clive Richardson, l’amministratore delegato Emanuele Facile e l’advisor Dean Holdsworth, i tre sono stati impegnati in riunioni fiume presso gli uffici del club al “Renzo Barbera”, tra colloqui con il reparto amministrativo della società rosanero e possibili nuovi scenari dettati dalle prossime scadenze da onorare. Tra i pagamenti delle ritenute fiscali e previdenziali sugli stipendi di dicembre, le comunicazioni attese dalla Lega di B ed altri iter burocratici da risolvere quanto prima, a staccarsi del gruppo ci ha pensato Dean Holdsworth che ha sfruttato i giorni palermitani per entrare in contatto con la squadra e col tecnico Roberto Stellone, rientrati in città dopo 10 giorni di vacanza.

FOTO Cessione Palermo, Holdsworth assiste alla seduta mattutina dei rosanero a “Boccadifalco”

Visita di cortesia o, ancor più nello specifico, da dirigente per l’ex calciatore classe ’68 che ad oggi risulta essere soltanto uno degli advisor legati alla Sport Capital Group. Eppure, secondo quanto si evince dai social, e più nello specifico sul suo profilo LinkedIn, le mansioni di Holdsworth da oggi sarebbero ben altre. Infatti, andando a visitare il profilo dell’ex Wimbledon e Bolton, tra le ultime esperienze lavorative spicca la dicitura “Sporting Director” presso “Palermo Football Club”.

Schermata 2019-01-11 alle 08.23.28

Cessione Palermo: l’ora della verità per gli inglesi, ecco le scadenze da rispettare

Una carica che, come si legge sul suo profilo, sarebbe ricoperta dall’advisor da gennaio 2019. Svolta concordata nei giorni palermitani in sede con Richardson e Facile, frutto magari dell’incontro avuto a Milano con Foschi prima dell’approdo a Palermo? Assolutamente no.

Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it l’annuncio odierno non è frutto di una strategia concordata e preventivata ed avrebbe generato un certo disagio. Seppur senza l’avallo di investiture ufficiali , Holdsworth ha di fatto annunciato così quella che potrebbe essere la sua nuova carica in seno al club di viale del Fante. Ancora da decifrare la matrice ed il reale significato di questa mossa: l’anteprima ufficiosa di un insediamento che verrà corroborato a breve dai crismi dell’ufficialità da parte della nuova proprietà? L’ufficiosità di una semplice integrazione dell’ex Bolton nello staff di collaboratori dell’area tecnica diretta da Rino Foschi? O, ipotesi ancor più bizzarra, la condivisione di un semplice auspicio che sa di autocandidatura? Tutto dipenderà da quello che sarà il compito svolto dall’attuale responsabile dell’area tecnica rosanero Foschi, ad oggi plenipotenziario e deus ex machina in chiave dirigenziale del club rosanero. Sorvolando sull’errore di denominazione del club (non FC, bensì US), sembra che le intenzioni di Richardson e soci siano ben delineate, con un “uomo del presidente” affiancato a Foschi, colui che ad oggi, da responsabile dell’area tecnica, risulta essere punto di riferimento imprescindibile sotto il profilo dirigenziale e prezioso trait d’union tra vecchia e nuova proprietà. Bisognerà fare chiarezza quanto prima, evitando equivoci, sovrapposizioni di ruoli, e relative conflittualità, che finirebbero per nuocere alla fluidità operativa del club in una fase estremamente delicata della stagione.

Numeri alla mano, sia in termini squisitamente calcistici (primato in classifica e cinque punti di margine sulle inseguitrici) che di risultato economico (circa 20 milioni di entrate nell’ultima sessione  di mercato), il lavoro svolto da Rino Foschi si è ancora una volta rivelato eccellente. Il suo profilo professionale costituisce allo stato attuale una garanzia per il presente e per il futuro. Proprio qualche giorno fa la nuova proprietà aveva ribadito piena fiducia e apprezzamento nell’operato del dirigente romagnolo e del tecnico Stellone, figure centrali e guide autorevoli del gruppo che è in piena lotta per conquistare una promozione che sarebbe salvifica per il club sotto ogni punto di vista. Che sia improvvisamente cambiato qualcosa?Progetto senza titolo-3

Cessione Palermo: gli inglesi chiamano Sicindustria, c’è proposta azionaria. I dettagli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy