Ceravolo: “Palermo, ecco perché esclusi alcuni giocatori dal ritiro estivo. Bisognava scegliere, o me o Iachini”

Ceravolo: “Palermo, ecco perché esclusi alcuni giocatori dal ritiro estivo. Bisognava scegliere, o me o Iachini”

“Chi ha deciso di escludere tantissimi calciatori dal ritiro? Avevamo tanti giocatori tesserati. Ho scelto io insieme a Iachini. Quando hai molti giocatori devi prendere una decisione e convocare.

Commenta per primo!

“Chi ha deciso di escludere tantissimi calciatori dal ritiro? Avevamo tanti giocatori tesserati. Ho scelto io insieme a Iachini. Quando hai molti giocatori devi prendere una decisione e convocare quelli che ritieni utili e funzionali al progetto”. A parlare è Franco Ceravolo, ex direttore sportivo del Palermo, che all’indomani della risoluzione del contratto col club rosanero, torna a parlare della sua esperienza in Sicilia. “Perché ho deciso di andarmene? Sono state ingigantite alcune cose a livello mediatico. E quindi bisognava scegliere, o me o Iachini. Qualcuno dall’esterno ha voluto destabilizzare l’ambiente. Ma parlano i risultati e credo di aver dato il mio contributo al Palermo – ha aggiunto il dirigente calabrese a Tuttomercatoweb -. E’ stata creata confusione dall’esterno. A volte paga l’allenatore, altre volte il direttore. Se sono pentito di aver lasciato il Guangzhou per il Palermo? No. Non è stata una scelta facile, però il Palermo è una grande realtà. Avevo accettato con entusiasmo, senza guardare l’orologio quando lavoravo. Adesso? Mi prendo una pausa di riflessione e mi documento, perché voglio farmi trovare sempre pronto. Cerco di essere preparato per eventuali nuove opportunità”, conclude.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy