Caos Palermo, la verità di Sagramola: “Zamparini si è fidato di gente sbagliata, eravamo ottavi in Italia per fatturato. Il club ora vale…”

Caos Palermo, la verità di Sagramola: “Zamparini si è fidato di gente sbagliata, eravamo ottavi in Italia per fatturato. Il club ora vale…”

Le parole dell’ex amministratore delegato del Palermo in merito alla gestione del club di Viale del Fante degli ultimi sette anni ed al momento estremamente delicato vissuto dalla società rosanero…

Rinaldo Sagramola analizza in modo dettagliato la situazione legata alla, probabile, nuova cessione del Palermo Calcio.

L’ex amministratore delegato del club di Viale del Fante, in carica dal 2008 al 2012, intervistato nel corso del programma ‘Zona Vostra‘ in onda su Trm, ha parlato delle febbrili trattative per l’acquisizione del Palermo e spiegato quali potrebbero essere le ripercussioni a breve termine in una fase in cui la società versa in uno stato di profonda crisi sul piano economico e finanziario .

“Acquistare a 10 euro e poi chiedere 1,5 milioni di euro? Nel momento in cui si è nella titolarità di un bene e si hanno delle richieste, si può tentare di guadagnare e di speculare su quell’operazione e questo è legittimo. Se l’operazione legata alla cessione non dovesse andare in porto e di conseguenza maturassero delle penalizzazioni allora sì l’orizzonte diventerebbe molto nero. Nel caso di un eventuale fallimento gli amministratori attuali e anche quelli precedenti potrebbero anche essere chiamati in causa, finiscono tutti sotto la lente d’ingrandimento della giustizia”.

L’ex dirigente rosanero ha anche commentato la gestione del club dal 2012 a oggi, ossia da quel giugno di sette anni fa che sancì il suo addio al Palermo e a Maurizio Zamparini.

“Da quando sono andato via io (30 giugno 2012) non so davvero cosa sia successo, probabilmente Maurizio Zamparini è stato mal consigliato e si è circondato di persone che non lo hanno aiutato. L’ex patron è sempre stato un impaziente e si è fidato di gente che non ha saputo gestire le cose, fin quando io ero al Palermo eravamo l’ottavo club d’Italia per grandezza di fatturato e producevamo risultati sportivi importanti. Quanto vale il Palermo? Il punto di partenza per fare un prezzo è legato senza dubbio al fatturato di un club, nelle situazioni normali (in cui non si trova il Palermo) si vanno a vedere gli ipotetici ricavi e il valore dei calciatori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy