Calciomercato Palermo: oltre le smentite di Foschi, staffetta Gilardino-Borriello possibile dopo il 30 giugno. Le ultime

Calciomercato Palermo: oltre le smentite di Foschi, staffetta Gilardino-Borriello possibile dopo il 30 giugno. Le ultime

Il direttore sportivo dei rosanero aveva smentito categoricamente l’interesse dei siciliani per Borriello. Ma i contatti con l’entourage del calciatore continuano: è lui il nome in cima alla lista per sostituire Alberto Gilardino (a un passo dalla risoluzione del contratto). Borriello costerà al Palermo la metà rispetta al Gila.

Commenta per primo!

Maurizio Zamparini ha affidato un compito ben preciso a Rino Foschi, suo nuovo direttore sportivo e tesoriere: nel prossimo biennio dovrà essere capace di far risparmiare circa 15 milioni di euro alla società sul pagamento degli ingaggi.

QUI IL PUNTO: Calciomercato Palermo: la missione di Foschi, Zamparini vuole risparmiare 15 milioni sul monte ingaggi

Il patron rosanero si sta occupando personalmente del futuro del club (qui le ultime, con le cordate cinesi che si allontano e una pista americana – frutto del lavoro di Tacopina – che si avvicina), vuole un successore all’altezza e ha poco tempo per il calciomercato, esclusivo appannaggio, almeno per il momento, del dirigente romagnolo.

La prima mossa di Foschi sarà sacrificare Alberto Gilardino, attaccante simbolo del Palermo della scorsa stagione: sfiduciato dal suo patron e nonostante le mille difficoltà, l’ex Guangzhou è riuscito a dare la propria impronta al campionato siglando 10 reti e salvando la squadra insieme agli altri senatori. Il suo ingaggio, però, pesa come un macigno nel bilancio societario e, per risparmiare 4,4 milioni di euro fino al 2018, Foschi e Zamparini avrebbero realizzato che sarebbe meglio liberarsene. Il classe ’82 va verso la risoluzione del contratto: gli agenti del giocatore stanno lavorando con il ds rosanero per trovare l’intesa di massima sulla buonuscita.

Calciomercato Palermo: Gilardino, più di un’idea per Iachini e l’Udinese. Risoluzione del contratto…

Il primo candidato a sostituire Gilardino, nonostante le smentite di Rino Foschi, è proprio Marco Borriello, bomber svincolatosi dall’Atalanta che non ha intenzione di mettere sotto contratto il già 34enne, preferendogli Paloschi (di sette anni più giovane). L’accelerata nella trattative che porterebbero a Borriello permetterebbe al Palermo anche di stringere i tempi relativamente all’accordo con l’entourage di Gilardino sulla risoluzione. Borriello – che sui social condivide video di festeggiamenti, ma che in realtà sta anche allenandosi nelle isole Baleari – avrebbe già dato una disponibilità di massima alla società rosanero. Si va verso il sì a un biennale a 600mila euro a stagione: Borriello, di fatto, costerà al Palermo la metà di Gilardino. Passi concreti verranno mossi dopo il 30 di giugno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy