Calciomercato Palermo: futuro La Gumina, sirene da B e Lega Pro. La situazione

Calciomercato Palermo: futuro La Gumina, sirene da B e Lega Pro. La situazione

Il giovane talento di proprietà del Palermo, reduce da una stagione entusiasmante, piace a diversi club di B e Lega Pro.

1 Commento

Sono giorni decisivi per le prime mosse di mercato, sia in entrata che in uscita.

“Avremo modo di incontrare la società e capire quali scenari verranno a prefigurarsi. Parleremo con Nino e la sua famiglia per trovare una soluzione che accontenti tutti: non sappiamo ancora cosa ci dirà la società”. Chi parla è Leonardo Cornacini, agente di Antonino La Gumina, intervenuto ai nostri microfoni nelle scorse settimane.

La stagione degna di nota in Primavera, condita da diverse convocazioni in Prima Squadra, ha fatto accendere i riflettori del mercato sull’attaccante del Palermo.

Il classe ’97 si è certamente distinto per le reti siglate in questa annata e per aver trascinato i rosanero nel Torneo di Viareggio, vincendo anche la classifica cannonieri e il Golden Boy (migliore giocatore della competizione). Per questo motivo, può già contare su un numero esoso di estimatori. La punta palermitana è, infatti, ricercatissima in Serie B e in Lega Pro: sulle sue tracce non ci sarebbe soltanto il Cesena – forte di un possibile asse con il Palermo – ma anche Gubbio, Parma, Livorno e altre squadre della cadetteria, tra cui il Catanzaro.

“Devo azzerare tutto e ripartire: parlerò con Foschi e vedremo che cosa pensa di fare la società. Vorrei restare, penso di riuscire a giocarmi le mie possibilità in rosanero. Ripartire dal Palermo è la mia prima scelta”, ha recentemente dichiarato La Gumina. Nonostante i numerosi attestati di stima, dunque, la volontà del giocatore – da un lato – è quella di restare in Sicilia; dall’altro la consapevolezza che altrove potrebbe maturare esperienza e minuti, utili per il definitivo salto di qualità.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mark Williams - 11 mesi fa

    qualunque cosa decidano in società per il tifoso sarà sbagliata

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy