Calciomercato Palermo: futuro Gilardino non scontato. Il bomber chiede rispetto

Calciomercato Palermo: futuro Gilardino non scontato. Il bomber chiede rispetto

Nell’estate del 2015 ha firmato un contratto triennale col club di viale del Fante, ma le offerte non gli mancano. L’ex Guangzhou vuole vederci chiaro.

15 commenti

Undici reti complessive alla prima esperienza in rosanero.

Tra mille difficoltà, pregiudizi nei suoi confronti e l’avanzare degli anni, Alberto Gilardino ce l’ha fatta. Ce l’ha fatta a trasformare lo scetticismo in applausi, ce l’ha fatta a far gioire il pubblico del Barbera; ce l’ha fatta a far ricredere il suo presidente che solo qualche mese fa lo paragonava ad un “cognac da bere una volta ogni tanto e non a sorsi”.

Alberto Gilardino

Adesso la palla passa a lui. A quel Gilardino che non ha mai smesso di essere un professionista e che vorrà onorare un contratto che segna ‘scadenza 2018‘. Due anni ancora di rapporto coi siciliani… sì, ma ad una condizione. Il bomber di Biella vuole rispetto da chi gli chiede di sgomitare col presunto talento di turno o col giovane straniero che magari ha le carte in regola, ma ha ancora tanto da dimostrare. Vuole chiarezza da parte di chi allestirà la squadra in vista dell’anno venturo. Di fatto sono le stesse garanzie richieste e avanzate da Davide Ballardini, allenatore con cui Gila ha un forte rapporto e desidererebbe continuare a lavorare.

Calciomercato Palermo: tre ipotesi per il dopo-Sorrentino. Carrizo, Bizzarri e Bardi, la situazione

Secondo quanto riferito dall’edizione odierna del Giornale di Sicilia, il futuro del classe ’82 non sarebbe quindi così scontato. Nei prossimi giorni si delineerà il progetto tecnico del Palermo e lui potrebbe agire di conseguenza, consapevole che le offerte da parte di altre squadre (anche di Serie A) non gli mancherebbero. Tra tutte, a farsi avanti dovrebbe essere ancora la Fiorentina (si tratterebbe di un terzo ritorno in Toscana). I viola avrebbero in mente una proposta allettante per il calciatore piemontese: contratto a gettone e futuro da dirigente. Prospettive che potrebbero affascinare Gilardino che, allo stato attuale, non vuole comunque pensare più di tanto a ciò di cui si occuperà una volta appesi gli scarpini al chiodo.

Mercato: Luca Toni rifiuta offerta della Fiorentina, i Della Valle volevano diventasse team manager

15 commenti

15 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. xmen - 10 mesi fa

    Zamparini non ha fatto altro che metterlo in discussione ritenendolo inadatto al “gioco” del Palermo. E se non fosse stato per Gila e per Ballardini che lo ha fatto giocare quest’anno avremmo giocato col Benevento e l’ Entella! Le garanzie che chiede sono più che legittime. Il problema è che Zamparini non vede l’ora di ricominciare coi suoi esperimenti di marca esterofila, purtoppo, per cui ho forti dubbi che Gilardino possa rimanere a Palermo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cristian Ralli - 10 mesi fa

    Zamparini sconosce la parola rispetto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Se lo puo’permettere!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Roberto Lo Porto - 10 mesi fa

    La vedo veramente nera sta situazione io vedo che vogliono andare via tutti e zamparini fa nomi di ragazzini sconosciuti come al solito… Bho speriamo bn

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Danilo Gariffo - 10 mesi fa

    Io la darei anche a rispoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Umberto Cordone - 10 mesi fa

    Deve giocare Balogh per la mente contorta di Zamparini altro che rispetto Gila vai via.. salvati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mimmo Cardile - 10 mesi fa

    Siamo dinuovo punto e a capo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carmelo Ventura - 10 mesi fa

      . E lettera maiuscola

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Nunzio Bucca - 10 mesi fa

    dopo una salvezza miracolosa, tutti passano alla cassa a riscuotere… ( giustamente aggiungo)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nick - 10 mesi fa

      ma riscuotere cosa?mica si parla di soldi
      ma dello stesso trattamento riservato a sorrentino che sono anni che dice hce è vecchio..
      vi ricordate come ce la atturrava con ujkani?che fine ha fatto?
      i giovani devono giocare quando dimostrano che sono migliori dei vecchi non perchè nelle intenzioni del mercante devono fruttare ennemila milioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Andrea Lo Vecchio - 10 mesi fa

    Capitano, o lui o Maresca. Non vedo altra gente al momento che possa ricoprire questo ruolo, anche visto la grossa lista di partenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Claudio Augugliaro - 10 mesi fa

    allora meglio andarsene, qui il rispetto non esiste!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giovanni Cirasa - 10 mesi fa

    Al solito la gestione dei giocatori fa pena in questa società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Salvatore Bavari - 10 mesi fa

    Un attestato di fiducia importante potrebbe essere la fascia da capitano dal momento che non intravedo nessun altro col carisma giusto per esserlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giov@47@pa - 10 mesi fa

      “Odiavo” in senso sportivo, s’intende, il Gilardino che tanto ci fece incavolare anni addietro e confesso che quest’anno appena trascorso mi ha fatto ricredere sull’uomo e sul calciatore.
      Il suo attaccamento alla maglia è stato davvero commovente.
      Leggo che chiede chiarezza e basi solide sulle quali continuare il rapporto professionale e ciò è profondamente corretto da parte sua.
      Il problema però è sempre il suo …datore di lavoro!
      Forse non ha capito che, continuando sulla falsariga dei comportamenti ambigui dell’anno appena passato, allo stadio non ci saranno più abbonati e paganti occasionali.
      Ditegli di smetterla, perchè ormai nessuno crede più a quello che va dichiarando.
      U tiempu ri riri palli, finiu!!!!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy