Calciomercato Palermo: che fine ha fatto El Kaoutari? In Francia hanno la risposta, ma c’è la smentita

Calciomercato Palermo: che fine ha fatto El Kaoutari? In Francia hanno la risposta, ma c’è la smentita

Il difensore marocchino tratta la rescissione del contratto, ma è lontana l’intesa col Palermo relativa alla buonuscita. Intanto arriva un comunicato ufficiale del Bastia che smentisce i rumors di mercato.

2 commenti

In molti lo ricorderanno così.

Palermo-Genoa 1-0: il gol all'ultimo respiro di El Kaoutari fa esplodere di gioia i tifosi del Barbera
Palermo-Genoa 1-0: il gol all’ultimo respiro di El Kaoutari fa esplodere di gioia i tifosi del Barbera

A modo suo, Abdelhamid El Kaoutari ha contribuito anche lui alla salvezza dello scorso anno dei rosanero in campionato. Quel suo gol siglato al Genoa all’ultimo secondo risolse una situazione che sembrava drammatica. E in verità lo era. Solo che i sei punti totalizzati nelle prime due giornate di Serie A parevano aver spento i campanelli d’allarme. Il resto della storia lo si conosce.

L’avventura al Palermo di El Kaoutari non può dirsi chiusa ufficialmente. A luglio del 2015 ha firmato un contratto quadriennale (fino al 2019) con il club di viale del Fante. Zamparini impiegò pochi mesi a bocciarlo pubblicamente. Lo fece in diretta radiofonica.

“El Kaoutari è un buon difensore, ma non può giocare in Italia perché è maghrebino, ama la sua religione, ama il suo paese. E noi qui non abbiamo il suo habitat. Ecco, ci sono diversi problemi coi calciatori stranieri“, le parole di Zamparini datate 31 dicembre 2015. Il mese successivo, nel corso della finestra invernale di mercato, il classe ’90 passò in prestito al Reims, dove ha totalizzato appena otto presenze nel girone di ritorno. A fine stagione il rientro alla base, anche se, a Bad Kleinkirchheim (sede del ritiro austriaco della squadra di Ballardini), nessuno l’ha visto. Ovvio, non era stato convocato, decisione assunta dallo stesso calciatore che, da qualche settimana – di concerto col suo entourage – tratta la risoluzione del contratto. Accordo a un passo? Tutt’altro. Sembra che le parti non possano proprio avvicinarsi.

E così, si rincorrono i rumors che lo vorrebbero in prestito ancora in Ligue 1, campionato da lui preferito per la possibilità di lavorare a stretto contatto con la famiglia (che non vuole perdere i contatti con la Francia). L’ultima squadra a cui è stato accostato è il Bastia. La fonte, in questo caso, è più che autorevole, perché ne ha parlato perfino L’Equipe, ma ecco la smentita.

“Nonostante le voci circolate a mezzo stampa nelle ultime ore, il Bastia smentisce formalmente il fatto che Abdelhamid El Kaoutari abbia firmato un contratto con il nostro club”, si legge sul profilo Twitter ufficiale del club transalpino.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. iris.5_959 - 4 mesi fa

    Certo che a El Kaoutari non conviene andarsene, ha un contratto da 550mila euro fino al 2020 che quel genio di Zamparini gli ha concesso. Quello stesso genio che fa andare via gente come Maresca e Gilardino perchè costano assai. Quello che paga Cassini 220mila euro per non giocare mai, o dà mezzo milione a Jajalo e 400mila a Chochev e Struna. La stessa persona che compra il capocannoniere venezuelano per due milioni e poi non sa che farsene. Quello che sta attento al bilancio della società e paga fior di consulenti slavi di dubbia competenza e li fa pure villeggiare in Austria a spese della società…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nick - 4 mesi fa

    El Kaoutari è un buon difensore, ma non può giocare in Italia perché è maghrebino, ama la sua religione, ama il suo paese. E noi qui non abbiamo il suo habitat. Ecco, ci sono diversi problemi coi calciatori stranieri

    come al solito l’incoerenza fatta persona..vsto che parliamo di uno che poi al99% compra solo dall’estero e pure da campionati improbabili

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy