Budan racconta Gasperini: “Zamparini andò su tutte le furie. Fu la stagione più brutta per me”

Budan racconta Gasperini: “Zamparini andò su tutte le furie. Fu la stagione più brutta per me”

Il ricordo dell’ex attaccante e team manager dei rosanero: “Gasperini? Difficile trovare un tecnico così competente e nello stesso tempo così intransigente”.

1 Commento

Non può di certo mancare un ritratto di Gian Piero Gasperini nel corso di un’intervista che Igor Budan a rilasciato attraverso le colonne de L’Eco di Bergamo a due giorni dalla sfida tra Palermo e Atalanta.

Il dirigente croato lavorò con Gasp nel 2012-13: “Per me quella fu forse la stagione più brutta. Non per colpa di Gasperini. Avevo perduto mia figlia di due anni. In più m’ero operato al ginocchio – ricorda Budan -. Gasp cominciò alla quarta giornata, al posto di Sannino. Dovevamo giocare proprio a Bergamo e andammo in ritiro a Coccaglio. Quei quattro giorni furono indicativi di Gasp, che, a differenza della generalità degli allenatori, impose subito la sue idee. Gli altri, di solito, aspettano una partita o due per capirci qualcosa. Gasperini è stato sfortunatissimo in quella circostanza, nel senso che volle andare fino in fondo, ma gli mancarono i risultati. Difficile trovare un tecnico così competente e nello stesso tempo così intransigente. Gasp pretende che tutti indistintamente vadano costantemente a mille. Per lui conta solo il campo. Altre valutazioni non sono prese in considerazione. Perciò allenare grandi giocatori giovani sarà sempre la sua specialità”. Poi fu esonerato dopo un Palermo-Atalanta: “Gli fu fatale quel 2-1. Segnarono Carmona e Denis. Rosanero ultimi in classifica e Zamparini su tutte le furie“.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. lezagaresr_512 - 3 mesi fa

    Una delle tante ca…te del Grande Bugiardo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy