Bruno Tedino: “Palermo, mio metodo per ripartire. Zamparini sa ascoltare, Baccaglini…”

Bruno Tedino: “Palermo, mio metodo per ripartire. Zamparini sa ascoltare, Baccaglini…”

Tutte le dichiarazioni rilasciate quest’oggi in conferenza stampa da Bruno Tedino, nuovo allenatore del Palermo: “Zamparini è una persona molto leale, energica, anche disponibile ad ascoltare. Baccaglini…”.

3 commenti

Bruno Tedino

Bruno Tedino dà ufficialmente avvio al suo mandato da allenatore del Palermo. Voluto fortemente da Maurizio Zamparini, il mister di Treviso partirà alla volta di Bad Kleinkirchheim con la squadra nei primi giorni di luglio.

“Sono orgoglioso di essere qui perché provengo da un campionato minore e voglio condividerla con tutti dalla società allo staff fino ai calciatori – ha premesso l’ex Pordenone -. Dobbiamo essere molto bravi a trascinare i tifosi per fargli ritrovare entusiasmo e dobbiamo are quindi il primo passo, siamo molto convinti della nostra passione. Sono sicuro che faremo delle cose molto importanti, abbiamo grande voglia e motivazione e vogliamo insieme ai nostri tifosi far capire che c’è grande compattezza e far diventare Palermo un modello nazionale e non solo. Essere qui a Palermo in una città così gloriosa è una grande soddisfazione e servirà lavorare insieme per superare tutti gli ostacoli. La B è un campionato difficile dove l’entusiasmo dovrà anche fare la sua parte”, ha detto Tedino che poi si è soffermato a parlare di Baccaglini, Zamparini e di come si muoverà la società in sede di calciomercato

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nanni - 5 mesi fa

    Poveraccio, lo capisco, ma che deve dire? Il problema non è lui, ma la società, ossia ancora Zamparini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Caliddo - 5 mesi fa

    Non arriva a ferragosto !
    Anzi non ci arriva nessuno a ferragosto……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. beppe0000 - 5 mesi fa

    Io non lo avevo mai sentito qusto allenatore e sinceramente non è lui il problema. Anche De Zerbi aveva le sue stesse motivazioni, ma ha fallito miseramente!! Ecco il punto, l’attuale Palermo è in grado di rischiare un d.s. ed un allenatore con pochissima esperienza di serie B? Dovessero andare male all’inizio e non è difficile visto i problemi che ancora abbiamo, avrebbero la forza per resistere alle pressioni della stampa e dei tifosi? Che con tutto il rispetto possibile ed immaginabile non sono Pordenone? E tedino con le parole “Zamparini è una persona molto leale, energica, anche disponibile ad ascoltare” da l’impressione di non aver capito molto……

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy