Brugman sr: “Gaston cresciuto col mito di Cambiasso e Mascherano. Lui entusiasmato dal Palermo di Cavani e Miccoli”

Brugman sr: “Gaston cresciuto col mito di Cambiasso e Mascherano. Lui entusiasmato dal Palermo di Cavani e Miccoli”

Parla il padre dell’uruguaiano rosanero

Commenta per primo!

Intervistato da Calciomercato.it, il padre di Gaston Brugman, Andres, ha ripercorso le tappe fondamentali della carriera del figlio. “Prima di essere chiamato dall’Empoli, Gaston venne ingaggiato dal Penarol. Il primo anno andava tre volte a settimana a Montevideo per allenarsi tornando la sera. Il secondo si trasferì nella capitale con uno dei suoi cugini – ha raccontato -. Nel corso di un torneo con la selezione minore della Nazionale uguruaiana venne notato dal diesse dell’Empoli Carli. Per Gaston non fu traumatico il distacco dall’Uruguay proprio grazie al club toscano che diede la possibilità al ragazzo di trasferirsi in Italia con tutta la famiglia – aggiunge -. Per che squadra tifava Gaston? Senza dubbio è un tifoso del Penarol. Poi seguiva un po’ tutte le squadre dove militavano i calciatori che gli piacevano o anche i connazionali. Lui osservava tanto Cambiasso all’Inter ma anche il modo di giocare di Mascherano. In Italia poi ha seguito molto il Palermo di Cavani. Lo entusiasmava vederlo in coppia con Miccoli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy