Brugman sr: “A otto mesi di vita già camminava e a un anno correva e calciava la palla. Vi racconto percorso di Gaston”

Brugman sr: “A otto mesi di vita già camminava e a un anno correva e calciava la palla. Vi racconto percorso di Gaston”

Parla il padre del centrocampista rosanero

Commenta per primo!

Nuovo ruolo… che poi è anche il vecchio. Gaston Brugman gioca da numero 10: così vuole Ballardini, così vuole il campo. Il debutto in rosanero in quella posizione ha convinto tutti: l’uruguaiano prova a imporsi al Palermo vestendo i panni del trequartista. Per parlare del classe ’92 in prestito ai siciliani, Calciomercato.it ha intervistato il padre del calciatore, Andres Brugman. “Dovete sapere che Gaston già a otto mesi di vita camminava e a un anno esatto correva e calciava la palla. Era il primo figlio quindi molto coccolato da tutti e lo incoraggiavamo negli sport per via della sua grande coordinazione. Oltre al calcio ha praticato anche il basket, facendo parte di una rappresentativa uruguaiana per un torneo in Argentina, ma anche il tennis. Per il resto è stato sempre un ragazzo molto responsabile anche a scuola, sempre applicato in tutto quello che faceva – ha detto Brugman sr -. Quando mi ha detto che voleva fare il calciatore? Ma per lui è stata una scelta quasi naturale. Quando aveva cinque anni giocava nelle giovanili dell’Estundiantes con i ragazzi più grandi di lui di un anno e una stagione è stato capocannoniere del campionato. In quell’occasione ritirò un premio per la sua categoria in compagnia del difensore dell’Atletico Madrid Godin che invece a quel tempo era il capitano dell’ultima formazione giovanile di questa squadra di Rosario la nostra città”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy