Benussi: “Ho avuto un ruolo importante per Sirigu. Miccoli un grande uomo e amico vero”

Benussi: “Ho avuto un ruolo importante per Sirigu. Miccoli un grande uomo e amico vero”

Le parole dell’ex portiere rosanero.

Commenta per primo!

Tre anni intensi vissuti a Palermo per il portiere Francesco Benussi.

Poche le partite in cui è sceso in campo da titolare, ma non per questo il suo ruolo nell’esperienza palermitana non è stato di primo livello. “A Palermo sono arrivato per un motivo ben preciso, ovvero fare da chioccia a Sirigu – ha spiegato il portiere veneziano ai microfoni di ‘Gianlucadimarzio’ -. “Di Totò ne conosco uno solo, ed è lui. Con Salvatore ci giocavo già nel 2004, ai tempi del Venezia. Poi sono andato al Palermo anche per merito suo. Walter Sabatini aveva bisogno di una chioccia che gli stesse vicino e lo facesse crescere. Totò ha ripagato tutto e tutti sul campo, sta facendo una carriera stupenda. Era riuscito anche ad imparare il dialetto veneziano. Di Palermo ho bei ricordi e ho coltivato amicizie importanti. Con Miccoli c’era ad esempio grande amicizia e dopo ogni allenamento avevo sempre una cena pagata. Mi sfidava con le punizioni, provava a buttarla dentro con una ‘maledetta’ con me in porta. Ma alla fine, anche quando segnava pagava lui – ha ammesso Benussi -. Fabrizio era in quel momento della carriera il giocatore più forte e decisivo con cui abbia giocato. Era determinante. E poi è un grande uomo, che se ne dica: l’immagine che è venuta fuori in questi ultimi anni non corrisponde al vero”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy