BELOTTI: “OBIETTIVI E MERCATO. ABEL…”

BELOTTI: “OBIETTIVI E MERCATO. ABEL…”

Bad Kleinkirchheim (dai nostri inviati) – Terza giornata di lavoro per gli uomini di Giuseppe Iachini alla SportArena di Bad: oggi il gruppo rosanero ha svolto esercitazioni tecnico-tattiche e infine.

Commenta per primo!

Bad Kleinkirchheim (dai nostri inviati) – Terza giornata di lavoro per gli uomini di Giuseppe Iachini alla SportArena di Bad: oggi il gruppo rosanero ha svolto esercitazioni tecnico-tattiche e infine ha anche disputato una serie di partitelle undici contro undici. Non è riuscito a trovare la gioia del gol (nonostante i diversi tentativi) il ‘GalloAndrea Belotti, il quale è intervenuto in conferenza stampa a seduta terminata. L’ex Albinoleffe ha trattato diversi temi: dagli obiettivi per la prossima stagione alle gioie personali dello scorso campionati. Quindi anche una chiosa sull’interessamento del Palermo per Andrea Caracciolo, attaccante classe ’81 del Brescia.

BELOTTI: “COMMENTO COSI’ FRASE DI ZAMPARINI”
Zamparini ha detto che punta su di me, Abel e Dybala. Sicuramente è una sfida in più, uno stimolo in più per dimostrare quello che ho fatto l’anno scorso in Serie B. Mi alleno al meglio per cercare di seguire il mister. Non ho fatto nulla ancora, devo dimostrare tutto sul campo e il Palermo mi ha dato un’occasione”.

“COSA MI HA FRENATO L’ANNO SCORSO”
Senza l’infortunio della scorsa stagione avrei avuto un rendimento migliore: quando sono rientrato ho perso un po’ di tempo per rientrare in forma. Avrei dato un apporto diverso alla squadra”.

“DICO VERO OBIETTIVO PER LA A”
L’obiettivo della squadra è la salvezza, prima la raggiungiamo e poi vediamo se possiamo fare qualcosa in più. Per quanto mi riguarda cercando di partire dall’anno scorso proverò a fare meglio anche se siamo in Serie A ed è molto più difficile imporsi”.

“BARRETO, CHE EMOZIONE TUE PAROLE”
“Le parole di Barreto (“La sorpresa della prossima stagione sarà Andrea Belotti”) mi fanno piacere. Penso che ogni giocatore voglia essere protagonista in Serie A, così come me tanti altri giovani l’anno scorso hanno cercato di mettere in risalto le loro qualità. Ripeto, le parole del capitano fanno molto piacere, sono emozioni molto belle perché danno fiducia”.

“IACHINI SA QUANTO CONTA L’ATTACCO. DYBALA…”
“Siamo rimasti solo noi quattro, è andato via Lafferty, ma cercheremo di fare bene: il mister sa quanto conta l’apporto dell’attacco. Dybala ha la voglia giusta per migliorare sempre, per crescere e diventare utile alla squadra”.

“NAZIONALE PASSA DAL PALERMO”
“La Nazionale è un sogno, ma passa dal Palermo: per arrivarci devo fare bene con questa squadra, approfittare di ogni possibilità. Io cercherò di alzare l’asticella e fare sempre meglio”.

“IACHINI IMPORTANTE PER ME”
Mister Iachini mi ha fatto migliorare tanto, mi ha insegnato come stare in campo, come aiutare la squadra, come inserirsi e come essere determinante”.

“NON VEDO L’ORA DI GIOCARE CON LA JUVENTUS”
“Contro chi mi piacerebbe giocare l’anno prossimo in A? In Serie A ci sono tanti attaccanti importanti: potrei dire che mi piacerebbe giocare contro quelli della Juventus per quello che hanno fatto nei campionati passati”.

“RITIRO, PIU’ FATICHE CHE DIVERTIMENTO”
“Il ritiro è molto faticoso più che divertente, si lavora molto sul campo e in palestra. E’ una fase dove lavori molto sul campo, fai amichevoli, non ci sono le partite da tre punti e quindi tutto è più difficile ma è un momento importante perché metti benzina sulle gambe per la stagione. Più fatica che divertimento”.

“CARACCIOLO? NON MI RIGUARDANO IDEE SOCIETA'”
“L’idea di mercato della società non mi riguarda: questo non dipende da me. Posso dire che Caracciolo è un grandissimo giocatore e se dovesse venire qua potrebbe fare bene e dare una mano alla squadra”

“HERNANDEZ, SE RIMANI VEDRAI CHE…”
“Sarebbe importante per Hernandez se dovesse rimanere a Palermo perché avrebbe la giusta motivazione e la giusta ribalta per aiutare la squadra e per mettessi in mostra – ha detto -. Abel ha delle qualità tecniche incredibili ma anche lui può migliorare tanto attraverso il lavoro. Abel ha la voglia di lottare su ogni pallone, di mettersi in mostra e di fare bene”

“UNICO DIFETTO DI CITTA’ DI PALERMO”
“Palermo è una città molto bella, mi spiace che sia un po’ sporca. I tifosi sono stati sempre buonissimi con me, è piacevole essere considerato un idolo. Fa piacere ricevere dei complimenti e mi piacerebbe avere la possibilità di fare gol per la gente di Palemo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy