BELOTTI: “Fin da piccolo esisteva solo il pallone”

BELOTTI: “Fin da piccolo esisteva solo il pallone”

“Fin da piccolo esisteva solo il pallone. Tornavo a casa da scuola, posavo lo zaino e andavo giù a giocare; poi salivo a mangiare e subito di nuovo giù a giocare. E guardavo tutte le.

Commenta per primo!

“Fin da piccolo esisteva solo il pallone. Tornavo a casa da scuola, posavo lo zaino e andavo giù a giocare; poi salivo a mangiare e subito di nuovo giù a giocare. E guardavo tutte le partite”. Queste le parole dell’attaccante del Palermo, Andrea Belotti, intervistato dal Corriere dello Sport. “La scuola? Papà ha insistito tanto perché finissi. Dice che il calcio non dura per sempre – ha detto Belotti -. Ha ragione: infatti mi sono diplomato geometra l’anno scorso. Cosa direi ai tanti ragazzi che sognano di diventare calciatori? Bisogna credere in se stessi e migliorarsi sempre”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy