Balogh: “Gilardino, con te posso solo migliorare. A Palermo nessun problema di ambientamento”

Balogh: “Gilardino, con te posso solo migliorare. A Palermo nessun problema di ambientamento”

L’intervista all’attaccante ungherese del Palermo, Norbert Balogh.

Commenta per primo!

Quattro presenze con la maglia rosanero, ma solamente 51 i minuti concessi in stagione all’attaccante ungherese del Palermo, Norbert Balogh.

Nonostante ciò il presidente del club siciliano, Maurizio Zamparini, ha scommesso molto sulle qualità del giocatore classe ’96 prelevato dal Debreceni. In un’intervista concessa alla stampa ungherese, Balogh ha raccontato della sua prima esperienza in Italia: “Il primo compagno che mi ha aiutato al Palermo è stato Mato Jajalo: lui conosce l’inglese e per me è stato tutto più semplice grazie al suo contributo. Andiamo agli allenamenti insieme e mi trovo davvero bene con Mato. Un’altra grande mano me l’ha data Alex Trajkovski: dato che ancora non ho la patente, anche lui mi accompagnava fuori e mi faceva ambientare al meglio nella città di Palermo – ha dichiarato Balogh -. A dire la verità, mi sono trovato bene con tutti i miei compagni in rosanero: anche gli ‘italiani’ sono stati carini con me. Gilardino, ad esempio, mi diceva dove sbagliavo, dove dovevo crescere, come mi sarei dovuto muovere per ricevere meglio la palla. Lui è campione, un calciatore intelligentissimo dal punto di vista tattico. Da Alberto posso imparare tanto: d’altronde da un campione del mondo non si può che apprendere qualcosa“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy