Ballardini: “A Palermo mi divertivo, ma Zamparini voleva il decimo posto. Balotelli-Nestorovski…”

Ballardini: “A Palermo mi divertivo, ma Zamparini voleva il decimo posto. Balotelli-Nestorovski…”

L’intervista all’ex allenatore del Palermo, Davide Ballardini: “Cosa faccio oggi? Il regolamento parla chiaro: o Palermo o estero”.

Commenta per primo!

L’interivsta

75 giorni fa la risoluzione contrattuale.

Davide Ballardini rompe il silenzio che perdurava dall’inizio di settembre, quando ha presentato le sue dimissioni da allenatore del Palermo.

Da allora dieci giornate di campionato: una vittoria, due pareggi e sette sconfitte con De Zerbi alla guida dei rosanero.

“Il Palermo era una squadra compatta, seria, unita, che giocava bene. Abbiamo perso solo contro il Sassuolo – racconta Ballardini a Tuttomercatoweb -. Contro Marsiglia e Bari, così come a Milano contro l’Inter avevamo dimostrato di essere una squadra seria, capace e compatta. Il lavoro era iniziato nel modo giusto. E poi, che è successo? Io e la proprietà non eravamo d’accordo”.

Sfoglia le schede per leggere il resto dell’intervista rilasciata dall’ex allenatore del Palermo, Davide Ballardini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy